attualita' posted by

FMI: LA SVALUTAZIONE FISCALE SALVA L’EURO SOLO ASSIEME ALLE RIFORME STRUTTURALI

Qualche giorno fa il Fondo Monetario Internazionale ha pubblicato questo studio:

FMI SU FISCAL DEVALUATION

le cui conclusioni sono di seguito riportate.

La correzione della perdita di competitività nei ‘paesi dell’Europa meridionale ” e lo squilibrio nei posti di lavoro tra paesi del Centro-Nord Europa’ e ‘paesi dell’Europa meridionale’ sono LA sfida per l’area dell’euro.

La UE pensa di risolvere il problema con uno shock fiscale, invero una svalutazione fiscale dei paesi dell’Europa meridionale deprezza il loro tasso di cambio reale ma gli effetti di breve che si ottengono non vanno eccessivamente enfatizzati: una svalutazione fiscale che deprezza il tasso di cambio reale dello 0,3 per cento migliora la bilancia commerciale solamente dello 0,2 per cento del PIL, piccoli effetti che non sarebbero sufficienti a correggere la divergenza nella competitività e il conto squilibrio tra i paesi del Sud ‘e’ paesi Centro-Nord ‘nell’area dell’euro. I benefici di una svalutazione fiscale sono piccoli rispetto alle dimensioni che ha oggi il problema.

Questo mette in evidenza la necessità di affrontare la divergenza in competitività attraverso riforme strutturali. Una svalutazione fiscale, tuttavia, può essere parte utile di un più ampio pacchetto di riforme di politica economica volte ad aumentare la competitività dei paesi dell’Europa meridionale “, comprese le riforme dei prodotti e del mercato del lavoro e della moderazione salariale, per esempio.

I nostri risultati suggeriscono che una svalutazione fiscale potrebbe essere utilizzata come parte di un pacchetto di una politica volta ad aumentare la produzione in paesi dell’Europa meridionale.

Maurizio Gustinicchi

Economia5Stelle

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog