attualita' posted by

ESPLOSO RAZZO RUSSO CON MOTORE NUCLEARE. (video) Cosa significa come minaccia strategica

 

Un tragico incidente in una base di lancio ad Arkhangelsk, con la morte di cinque tecnici ed il ferimento di altri tre, ha portato a conoscenza del mondo occidentale una tecnologia segreta russa, il motore a razzo ad isotopi. Lo si è saputo perchè il razzo, esplodendo, ha rilasciato una traccia radioattiva che è stata registrata in occidente pur essendo stata di breve durata e non particolarmente pericolosa. 0,11 microsievert per ora, contro una media di 0,06. La particolarità è proprio nel tipo di propulsore del razzo, il cui modello è mantenuto segreto, perchè si tratta di una propulsione a “Propellente liquido ed isotopo radioattivo”.

Come funziona un motore ad isotopo e propellente liquido? In un razzo di questo genere utilizza un propellente liquido, probabilmente idrogeno, che viene riscaldato ad alta temperatura non con una reazione chimica, come avviene nei razzi tradizionali, ma attraverso un isotopo radioattivo.

Nel disegno c’è  reattore nucleare, come previsto in molto progetti degli anni 60-70, ma, nel caso russo, questo p sostituito dall’utilizzo di isotopi radioattivi con una decadenza molto rapida. Il mezzo che utilizza questo tipo di propulsione molto efficiente è il 9M730 Burevestinik, missile strategico con testata nucleare e propulsione nucleare, che, per questa particolarità, ha un’autonomia praticamente illimitata. Questa caratteristica è importante perchè non vincola la traiettoria che il missile deve seguire per giungere a bersaglio.

 

Quest’arma fa parte di un gruppo di armi strategiche innovative, fra cui il missile strategico Sarmat ed il siluro nucleare Poseidon,

Gli USA non hanno un missile con una propulsione simile, eppure fino agli anni 70 erano estremamente avanzati nel settore. Con il progetto NERVA, sviluppato negli anni ’60 parallelamente al progetto Saturno, ma sopravvissuto e giunto agli anni ’70, quando fu cancellato mentre si stava costruendo un modello funzionante. L’ultimo prototipo, NERVA XE, era in grado di sviluppare temperature interne dell’ordine di 2000 gradi. Il progetto della NASA, prima del taglio, era di portarlo in orbita con lo Shuttle ed utilizzarlo per le missioni esplorative marziane ed extramarziane anche perchè il motore sarebbe stato riutilizzabile più volte. La sua cancellazione, voluta da Nixon, cancellò 13 anni di ricerche.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi