INDICATORI ECONOMICI posted by

Dati negativi a Dicembre 2013 per Fatturato ed ancor di piu’ per gli Ordinativi Industriali

FATTURATO: CALMA PIATTA A DICEMBRE

Le curve destagionalizzate, segnalano un andamento piatto su bassi livelli sul mercato interno, ed un tracollo sul mercato estero, dopo le riprese avvenute nei mesi centrali del 2013

L’Istat comunica che a dicembre 2013 il fatturato dell’industria, al netto della stagionalità, diminuisce dello 0,3% rispetto a novembre, registrando un aumento dello 0,3% sul mercato interno e un calo dell’1,4% su quello estero. Nell’intero anno 2013, rispetto al 2012, il fatturato segna una flessione del 3,8% (-6,1% sul mercato interno e +1,5% su quello estero).

Corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 20 contro i 19 di dicembre 2012), a dicembre il fatturato totale diminuisce in termini tendenziali dello 0,6%, con un calo del 2,1% sul mercato interno ed un incremento del 2,8% su quello estero. Gli indici destagionalizzati del fatturato segnano incrementi congiunturali per i beni di consumo (+0,4%) e per i beni intermedi (+0,1%) mentre registrano una flessione i beni strumentali (-1,8%) e l’energia (-0,2%). L’indice grezzo del fatturato cresce, in termini tendenziali, del 2,6%: il contributo più ampio a tale incremento viene dalla componente estera dei beni di consumo non durevoli.

Per il fatturato l’incremento tendenziale più rilevante si registra nella produzione di prodotti farma-ceutici (+18,4%), mentre la maggiore diminuzione nell’industria manifatturiera riguarda la fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-12,4%).

 

ORDINATIVI: TRACOLLO A DICEMBRE

Le curve destagionalizzate, segnalano un andamento piatto su bassi livelli sul mercato interno, ed un rallentamento sul mercato estero, dopo una leggera ripresa avvenuta nei mesi centrali del 2013

Per gli ordinativi totali, a dicembre, si registra un calo congiunturale del 4,9%, con diminuzioni del 6,4% degli ordinativi interni e del 2,6% di quelli esteri. Nell’intero anno 2013, rispetto al 2012, gli ordinativi registrano una flessione dell’1,3% (-3,5% sul mercato interno e +2,0% sul quello estero).

Nel confronto con il mese di dicembre 2012, l’indice grezzo degli ordinativi segna un aumento dell’1,9%. L’incremento più rilevante si registra nella produzione di prodotti farmaceutici (+17,1%), mentre la flessione maggiore si osserva nella fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche (-17,2%).

 

 

gpg01 - Copy (94)

By GPG Imperatrice

Mail: gpg.sp@email.it

Facebook di GPG Imperatrice

Clicca Mi Piace e metti l’aggiornamento automatico sulla Pagina Facebook di Scenarieconomici.it

Segui Scenarieconomici.it su Twitter

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog