attualita' posted by

Corno d’Africa: arrivano mille soldati USA

Mentre la crisi nel Tigrai, al confine fra Etiopia ed Eritrea, si riaccende, l’esercito USA decide di mandare mille uomini della guardia nazionale della Virginia nella regione del Corno d’Africa, in quella che è una delle maggiori missioni della Guardia Nazionale dalla fine della guerra mondiale.

I soldati dovrebbero essere inviati nel continente all’inizio del 2022, secondo una fonte della Guardia citata da Military.com. Sebbene il portavoce non abbia specificato la loro destinazione, la missione antiterrorismo congiunta degli Stati Uniti nell’Africa orientale ha sede a Camp Lemonnier, a Gibuti, dove sono attualmente di stanza circa 3.400 membri del personale americano. Non è chiaro se i soldati della Guardia segneranno un aumento del livello complessivo delle truppe o sostituiranno altri già schierati.

La creazione della nuova task force arriva nonostante le affermazioni dell’amministrazione Joe Biden di porre fine alla tentacolare Guerra al Terrore lanciata sulla scia degli attacchi dell’11 settembre, che ha visto operazioni militari statunitensi in più di una dozzina di paesi. Sebbene Biden abbia realizzato i piani del suo predecessore di ritirare le truppe dall’Afghanistan all’inizio di quest’anno, sono proseguite estese operazioni antiterrorismo in Medio Oriente e in Africa.

Nel frattempo, come abbiamo scritto, sono ricominciati i combattimenti nel fronte del Tigrai, regione al confine fra Eritrea ed Etiopia e che contiene molti nomi tragicamente, o eroicamente, noti alla nostra storia. Mentre un mese fa i ribelli apparivano in grado di giungere sino alla capitale Addis Abeba, ora le forze governative, passate alla controffensiva, hanno catturato la città sacra di Lalibela. I combattimenti sono però ancora in corso e gli USA mandano le nuove truppe non lontano da quest’area tormentata.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal