attualita' posted by

Come un’esplosione in una raffineria coreana influenzerà il prezzo del carburante in Europa

Almeno otto persone sono rimaste ferite in un’esplosione e in un incendio giovedì in una grande raffineria da 580.000 bpd in Corea del Sud, riferisce l’agenzia di stampa locale Yonhap. Si tratta di uno dei principali impianti di lavorazione del petrolio del paese. I vigili del fuoco hanno ricevuto la segnalazione di un’esplosione nella raffineria del complesso industriale Onsan a Ulsan di proprietà di S-Oil poco prima delle 21:00. giovedì ora locale. L’esplosione è avvenuta durante la trasformazione del petrolio greggio in petrolio. I vigili del fuoco sulla scena sembravano avere problemi a controllare l’incendio, secondo i rapporti locali citati da The Korea Herald.

L’incendio e la possibile chiusura di una grande raffineria si verificano in un momento in cui i margini di capacità produttiva delle raffinerie a livello globale sono ridotti al minino, e quindi questo incidente viene ad accentuare una crisi sui prodotti petroliferi distillati già presente.

La capacità delle raffinerie a livello globale è ora inferiore rispetto a prima della pandemia dopo che alcune raffinerie hanno chiuso definitivamente dopo che il COVID ha paralizzato la domanda di carburante all’inizio del 2020.

La raffineria di Onsan ha tre unità di distillazione del greggio con una capacità combinata di 580.000 barili al giorno (bpd), secondo Argus, che riporta che gli operatori del mercato affermano che è probabile una chiusura completa della raffineria.

A livello globale, circa 3 milioni di barili al giorno di capacità di raffinazione sono stati chiusi dall’inizio del 2020, secondo le stime di Wood Mackenzie.

“Per le aziende con raffinerie obsolete che hanno richiesto investimenti significativi per rimanere redditizie, è stato difficile giustificare la spesa di fronte a una debole prospettiva della domanda, in particolare per la benzina a causa dell’aumento dell’efficienza del carburante e dell’aumento dei veicoli elettrici”, Ed Crooks, vicepresidente, Americas, di WoodMac ha scritto la scorsa settimana. Ovviamente ora la situazione è completamente cambiata e i soldi si possono trovare in abbondanza.  Però la nuova capacità produttiva che dovrebbe risultare dai nuovi impianti in Medio Oriente e Asia è stata ritardata dai problemi logistici e industriali. In questa situazione un taglio della capacità produttiva anche in Corea può far aumentare il prezzo di benzina e diesel anche in Europa, se non abbiamo  capacità produttiva di riserva, e non ne abbiamo


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal