attualita' posted by

Cina: tornano casi e lockdown per il Covid-19 in varie regioni

In Cina i lockdown, dopo Shanghai, non sono terminati, ma, semplicemente, si sono ripresentati in altre regioni. Il tema del “Covid zero” non è stato cancellato, ma fa soltanto meno rumore.

Lunedì, la Cina ha riportato 380 nuove diagnosi e infezioni locali in un solo giorno. Il governo dell’Anhui, che ha il maggior numero di casi confermati, ha descritto l’epidemia come in un periodo critico e il governatore ha chiesto di mantenere uno stato di guerra. La città di Suzhou ha ordinato la chiusura di ogni luogo di assembramento sociale entro tre giorni.  Martedì ci sono state 382 nuove diagnosi e infezioni locali in un solo giorno, di cui 222 nell’Anhui, ma altri 1000 casi sono stati registrati in altre regioni. L’epidemia si è diffusa in più di dieci province e comuni tra cui Anhui, Shanghai, Fujian, Pechino, Jiangsu, Zhejiang, Shandong, Sichuan, Shaanxi e Tianjin in un solo mese.

Martedì, l’Ufficio informazioni del governo municipale di Xi’an ha tenuto una conferenza stampa sulla prevenzione e il controllo della nuova epidemia di polmonite da coronavirus. La città ha aggiunto 18 infezioni locali confermate e asintomatiche. Le autorità hanno annunciato che dalla mezzanotte del 6 luglio saranno attuate misure di controllo temporanee nei luoghi pubblici per 7 giorni. Questo significa l’obbligo di test covid a scadenze regolari e di massa, in modo dall’identificare tutti i contagiati, anche quelli completamente asintomatici. Naturalmente è un auspicio che non è detto si realizzi. 

Per quanto riguarda Shanghai, uscita da un lungo lockdown, l’epidemia è scoppiata nuovamente. Secondo i residenti locali, l’epidemia è arrivata da Wuxi, Jiangsu. Sono tornati di obblighi di test di massa in molte zone, e senza il pass sanitario non si possono frequentare i luoghi pubblici né fare la spesa nei supermercati. 

Le conseguenze sono due: prima di tutto le persone cercano di fuggire prima delle chiusure delle città, come è avvenuto nello Xi’an, come potete qui vedere

Quindi, dal punto di vista economico, vi è il rischio che ricomincino le chiusure delle fabbriche, rallentando nuovamente una crescita economica cinese che, dopo la fine del lockdown a Shanghai, sembrava inarrestabile.

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal