attualita' posted by

Cina: non è finita con Evergrande. Ora trema il colosso Country Garden

 

Da quando ha preso il primo posto o po la crisi del  China Evergrande Group nel 2017, Country Garden è rimasto il più grande sviluppatore della nazione in Cina per vendite a contratto. Impiega più di 200.000 persone nel settore immobiliare. Un colosso che ha sede a Foshan, nel Sud della Cina, e che opera soprattutto nella costruzione di grandi complessi in città di medie dimensioni.

E, come Evergrande, anche Country Garden ha fatto molto affidamento sull’accesso ai finanziamenti nel mercato del credito offshore, cioè occidentali; in realtà non solo Evegrande, ma praticamente tutti i colleghi sviluppatori che si sono riempiti di denaro a prestito per alimentare la crescita nell’ultimo decennio che ora affronta un brusco stop. Secondo Bloomberg, ha il più grande pool di obbligazioni in dollari USA in circolazione tra le più grandi società immobiliari cinesi non in default, con circa 11,7 miliardi di dollari in circolazione, secondo i dati compilati da Bloomberg.

Il presidente fondatore Yeung Kwok Keung ha trasferito la sua quota di controllo a sua figlia Yang Huiyan nel 2005. Ora è la vicepresidente dell’azienda ed è la donna più ricca della Cina, secondo il Bloomberg Billionaire Index.

O almeno lo era, perché su alcune obbligazioni in dollari USA di Country Garden sono precipitate ai minimi storici sulla scia di un rapporto secondo cui l’azienda non è riuscita a ottenere un sostegno sufficiente da parte degli investitori sulla conversione di alcuni classi di obbligazione, operazione che ne avrebbe migliorato la capitalizzazione.  Le obbligazioni a più lunga scadenza sono state scambiate a partire da 69 centesimi sul dollaro a partire dalla fine di venerdì.

La società ha cercato di piazzare, senza successo, obbligazioni convertibili per 300 milioni di dollari, e questo è  stato uno dei fattori della caduta, sui timori di difficoltà di finanziamento.  Secondo Bloomberg, mentre Country Garden non sta affrontando imminenti pressioni sui rimborsi – ha 1,1 miliardi di dollari di obbligazioni in dollari in scadenza quest’anno e aveva 186 miliardi di yuan (39,5 miliardi di S$) di liquidità disponibile a giugno dello scorso anno – potrebbero emergere rischi se visto che ha un accesso limitato ai finanziamenti. Il problema è proprio la fiducia che è alla base di un colosso del genere basato sul credito: se questa trema il disastro si avvicina. La fiducia è una cosa seria.

un altro enorme problema è che Country Garden ha 3000 grossi cantieri aperti in innumerevoli città e se avesse problemi finanziari ciò ricadrebbe anche sull’attivvità economica generale. Senza considerare il rischio relativo al sistema finanziario cinese fortemente squilibrato nei confronti degli investimenti immobiliari e collegati

 

Lo sviluppatore ha venduto obbligazioni e titoli garantiti da attività nel mercato locale a dicembre, riflettendo il supporto di investitori e autorità di regolamentazione, e lo scorso anno ha mantenuto i rating di tutte e 3 le principali società di rating.  Country Garden detiene rating di credito sia investment grade che high yield dei 3 principali valutatori del rischio, il che lo rende un cosiddetto nome crossover che potrebbe essere vulnerabile. Eliminati gli operatori più deboli il mercato speculativo potrebbe attaccare Country Garden.  Ha l’equivalente di un rating tripla B investment grade sia presso Moody’s Investor Services che Fitch Ratings, e il rating speculativo più alto possibile presso S&P Global Ratings. Tuttavia, è probabile che il mutuatario “rafforzi la sua resilienza finanziaria controllando la crescita del debito e mantenendo disciplinate acquisizioni di terreni”, hanno scritto gli analisti di S&P in un rapporto di settembre che ha riaffermato il suo rating. Il che sembra facile da dire, ma difficile da fare in questo momento, visto anche il fallimento nella collocazione dell’ultimo bond.

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal