attualita' posted by

Cina: Bank Run anche nell’Henan. Alla base incroci pericolosi di partecipazioni fra imprenditori e banche

 

Una notizia dalla Cina lega fattori economici e controllo sociale. La polizia sta indagando sull‘Henan New Wealth Group dopo che i depositanti di alcune banche rurali della provincia cinese di Henan, di cui l’azienda è azionista, hanno scoperto di non poter prelevare contanti.

L’ufficio di vigilanza finanziaria dello Henan New Wealth Group ha dichiarato in una nota del 18 giugno: “Sono stati accertati in via preliminare i reati di manipolazione e sfruttamento dei sistemi di transazione online della Yuzhou Xinminsheng Village Bank e di altri istituti di credito rurali”.

Oltre alle banche rurali, Yicai Global ha scoperto che la Henan New Wealth si è infiltrata anche in alcune banche commerciali dei grandi centri urbani. Lu Yi, il suo controllore de-facto, ha sfruttato le partecipazioni delle banche in vari istituti finanziari per assicurarsi i fondi da essi.

Lu controlla centinaia di società e le loro partecipazioni si incrociano, ha dichiarato a Yicai Global una persona che ha lavorato presso un’affiliata di Henan New Wealth, aggiungendo che il nome di Lu non compare mai sui documenti di queste aziende.

Henan New Wealth ha persino interferito nelle decisioni chiave di alcune banche, come la nomina di dirigenti e membri del consiglio di amministrazione, mentre il numero di banche coinvolte nello schema aumentava. A ben vedere lo scandalo cinese è un classico del primo periodo bancario europeo, quando le banche commerciali erano controllate da altri gruppi che poi le utilizzavano per i propri scopri finanziari.

Lo stesso è successo in Cina: ad esempio, Boaosen Electrical Appliances e Bojue Commerce and Trade, di cui Lu era il “controllore invisibile”, possiedono rispettivamente l’1,8% e il 3,6% della Henan Runan Rural Commercial Bank. Le due aziende hanno usato le loro quote nella banca come garanzia per i prestiti di altri due istituti di credito in cui Lv aveva investito, secondo quanto riportato dalla piattaforma di informazioni aziendali Tianyancha. Praticamente le società usavano le proprie partecipazioni nella banca per avere prestiti. Capite chiaramente che ci sono le basi per creare un buco finanziario enorme: se qualcosa va storto il valore delle partecipazioni cade e la garanzia dei prestiti scompare. 

Tra i 188 azionisti della banca, Boaosen Electrical e Bojue Commerce non sono le uniche “imprese ombra” collegate a Lu e alla Henan New Wealth. Henan Fengjia Trade Development, un altro azionista della banca, ha due proprietari, Chen Shouyong, azionista o dirigente di 16 aziende, e Yuan Tianzhen, azionista o dirigente di 17 aziende. Praticamente c’è un incrocio di partecipazioni e aziende che manovra le banche rurali e le guida al default.

Lu ha ammesso alla Corte intermedia del popolo di Zhengzhou di controllare e gestire effettivamente queste società. Ora i dirigenti delle società del Henan New Wealth Group sono indagati. Come lo hanno scoperto? I loro pass sanitari sono diventati… rossi impedendo loro di uscire di casa o frequentare luoghi pubblici!!

Questo è solo uno dei vari casi di incrocio nelle partecipazioni fra banche e imprenditori che poi si traducono nella caduta delle liquidità del sistema e quindi l’incapacità delle banche di rimborsare i versamenti dei clienti. Un disastro che moltiplica la paura e le corse allo sportello.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal