attualita' posted by

CHIAROSCURO SUI DATI GIAPPONESI. CALO PRODUZIONE INDUSTRIALE, BENE SALDO COMMERCIALE

 

 

 

Infornata di dati giapponesi, che mostrano una situazione in chiaroscuro, tutta da analizzare. Iniziamo con la produzione industriale.

Sensibile calo a gennaio, meno delle previsioni di 3,7%, ma comunque molto sensibile. Calo che ha coinvolto un po’ tutti i settori, dal metallurgico ai macchinari, alle parti elettroniche, alla chimica.

Questo però non ha impedito che laa bilancia commerciale andasse in positivo, dopo un dicembre non favorevole:

Come vediamo dopo 4 mesi in rosso, soprattutto un dicembre in forte deficit, la bilancia commerciale giapponese torna in attivo, un aumento che è causato da un calo dell’import ben superiore al calo dell’export:

Questi numeri fanno intendere che il commercio mondiale, soprattutto nell’area far east, sia in rallentamento, a seguito del rallentamento della Cina. Non si tratta di un fenomeno legato direttamente ai dazi, anzi, forse questi, entrati in azione solo a novembre , hanno perfino ritardato il paventarsi del rallentamento: infatti il surplus commerciale cinese verso gli USA è cresciuto a fine anno anche per riempire i magazzini prima dell’inizio dei dazi. Si tratta di un fenomeno iniziato ben prima , e che sta facendosi sentire solo ora. Il Giappone risponde abbastanza bene riuscendo comunque a mantenere un decente stimolo alla  domanda interna, come conferma il dato di crescita dello 0,5% del PIL a Gennaio. Abenomics funziona.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi