attualita' posted by

Cara Fiat Chrysler “Olandese”, vuoi le garanzie sui prestiti? Ok però restituisci qualcosa…

La Fiat Chrysler ha sede legale nel regno Unito e fiscale nei Paesi Bassi. Una società italo americana, che ha dismesso il Centro Stile Fiat, che ha dismesso Arese, ha ridotto Lancia, marchio che fino a 20 anni fa regnava nei rally ad un assemblatore di brutte auto USA, ora chiede al Governo 6,3 miliardi di garanzie su di un prestito triennale di Intesa San Paolo per “Gli Stabilimenti Italiani”.

Fiat era nota per la famosa politica per cui “Le perdite sono pubbliche, gli utili privati”, ma, negli anni d’oro del marchio torinese, questo aveva veramente garantito una crescita occupazione ed anche tecnologica, prima del “Grande saccheggio” dei vari Romiti  prima , Marchionne dopo e della gestione “Americana” adesso la riducessero ad una sorta di linea di assemblaggio. La società che con Magneti Marelli ha inventato il common rail, che con la Panda 4X4 aveva creato il fuoristrada per tutti,  che aveva fior di stilisti, che con COMAU si costruiva da sola le linee di montaggio, oggi si trova a dover implorare un accordo con Tesla perchè non ci sono motori e modelli ibridi o elettrici in svluppo. Questa società ora chiede, ed ottiene, da “Zerbino” Conte, 6,4 miliardi di garanzia per il proprio prestito, perchè “La società è italiana“.

No, caro “Giuseppi”, la società NON è più italiana, non lo è più di quanto lo sia Google o Amazon. la Società è Olandese ed Inglese. Di italiano è rimasto ben poco, se non la parziale proprietà di Exor, cosa agli italiani interessa ben poco. Gli stabilimenti sono ormai solo una specie di “Ostaggi” in Italia, utili per chiedere soldi e sovvenzioni. Un buon governo non accetterebbe senza fiatare di firmare il conto presentato da FCA, ma chiederebbe investimenti non solo in fabbriche cacciavite, oggi aperte e domani chiuse, ma in CENTRI DI RICERCA E DI INNOVAZIONE e nel ritorno delle sedi amministrative e fiscali a Torino. Perchè è troppo facile sputare sullo stadio quando chiede le tasse, e poi chiedere le garanzie per i prestiti.

Conte ha già calato le braghe, ed è uno dei motivi per cui dovrebbe andarsene domani.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed