attualita' posted by

Buoni dati economici per l’Italia ….

 

Non tutto va male, anche ci sono dei dati economici discreti per l’Italia, meglio di quanto ci si potesse aspettare.

Prima di tutto gli ordini industriali, che sono aumentati del 1,8%

Sembra che il minimo industriale toccato fra dicembre e gennaio sia stato, almeno leggermente, messo alle spalle, Gli ordini permettono di trarre un po’ di ottimismo.

L’Italia ha un surplus commerciale a gennaio di 322 milioni di euro, invertendo una tendenza degli ultimi anni che faceva segnare un deficit commerciale nel primo mese dell’anno. Vi è stato un aumento delle esportazioni del 2,9% ed uno delle importazioni dell’1,7, risultando quindi in un leggero aumento del surplus tale, comunque, da portare in positivo la bilancia commerciale. Il surplus verso i paesi della EU si è praticamente raddoppiato, passando da 434 milioni a 903 milioni di quest’anno.

Il surplus realizzato può essere figlio di una combinazione fra un rallentamento economico legato al rallentamento economico ed un miglioramento dei rapporti di scambio con alcuni paesi. In questo senso potrebbe essere letto il miglioramento della posizione commerciale con l’Unione Europea.

Se analizziamo le inflazioni core italiana e dell’area euro vediamo che quella del nostro Paese sia costantemente più alta dell’area euro orami dal 2015.

 

il differenziale inflattivo fra euro area ed Italia a livello core comincia ad essere sensibile. Spingendo la continua deflazione interna, in una situazione di alta disoccupazione.si comprime la dinamica salariale. La deflazione delle paghe potrebbe concretizzarsi in un miglioramento competitivo, ma realizzato sulla pelle dei lavoratori

È ancora troppo presto per poter affermare che si tratti di un trend affermato. Se così fosse il tutto si sarebbe realizzato sulla pelle dei lavoratori.

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi