Proposte Politiche posted by

Aboliamo il Senato della Repubblica

senato

Fermiamoci un momento e ragioniamo sui numeri del Senato:

– 321 senatori

– 800 dipendenti (pagati mediamente 3 volte e mezzo la media dei dipendenti pubblici italiani, nonche’ gli omologhi colleghi del parlamento Britannico)

– Circa 600 milioni di Costo (aggiungendo i rimborsi ai partiti e quant’altro il conto sale)

 

A cosa serve il Senato della Repubblica?

– E’ un doppione della Camera dei Deputati

 

Ipotizziamo di ABOLIRE IL SENATO ed ogni costo ad esso connesso:

– 600 milioni di euro risparmiati (in realta’ sono parecchi di piu’)

– L’attivita’ Parlamentare verrebbe svolta alla Camera dei Deputati, e diventerebbe piu’ rapida ed efficiente (eliminati tutti i palleggi di leggi in doppia lettura)

– Verrebbe risolto l’annoso Problema della Legge Elettorale e della Governabilita’ (che c’e’ proprio al Senato, non alla Camera)

– Verrebbe risolto il Problema delle Nomine dei Senatori a Vita (abolendo il Senato, sparirebbero)

– Verrebbe risolto il Problema della Decadenza di Berlusconi (abolendo il Senato decaderebbe lui, insieme agli altri 320 Senatori)

In Sintesi: la Democrazia ne avrebbe giovamento, il Parlamento sarebbe piu’ Celere e Rapido nelle Deliberazioni, si ridurrebbero i costi per l’Italia di una cifra non trascurabile.

 

Sento spesso parlare di “Costi della Politica” simbolici. E’ una panzana colossale.

I costi diretti della politica (stipendi a funzionari e dipendenti annessi, vitalizi, pensioni, auto blu, finanziamenti pubblici, etc) sono piuttosto consistenti, e quelli indiretti o indotti (interessi, appalti, tempistiche di deliberazione, etc) sono enormi.

Se estendete il ragionamento fatto per la singola istituzione del Senato, immaginando una sonora cura dimagrante ad una serie di altre istituzioni fulcro del Potere (Camera, Quirinale, Banca d’Italia, Regioni, Provincie, Comuni, Enti, Municipalizzate, RAI, etc) si arriva a cifre ragguardevoli.

Di seguito un estratto connesso ai costi della Politica all’interno di una proposta che abbiamo fatto:  Manovra shock da 150 miliardi di Riduzione delle Tasse (e Spese) per far Rinascere l’Italia ; abbiamo calcolato che intervenendo in modo ragionevole sui costi della Politica si possono risparmiare 10-12 Miliardi di costi della Politica Diretti (cui andrebbero sommati i costi indiretti legati alla maggiore efficenza, minori tempistiche legislative ed al minor numero di attori coinvolti in appalti e decisioni di spesa).

 

gpg1 (352) - Copy - Copy - Copy - Copy - Copy

 

E’ incomprensile il fatto che da 50 anni i tantissimi governi che si susseguono aumentino IRPEF, IVA, Tasse di ogni genere su Lavoratori ed Imprese, e nessuno si ponga il problema di una riduzione corposa ed organica della Macchina tentacolare Politica Italiana, assolutamente ed immotivatamente piu’ “grassa” (e meno efficente) rispetto a quella di ogni Nazione civile presente al Mondo.

 

By GPG Imperatrice

Mail: gpg.sp@email.it

Facebook di GPG Imperatrice

Clicca Mi Piace e metti l’aggiornamento automatico sulla Pagina Facebook di Scenarieconomici.it

Segui Scenarieconomici.it su Twitter

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog