attualita' posted by

LA FRANCIA RESISTE! (di Marco Santero)

 

Rilancio con molto piacere questa splendida sintesi sulla situazione francese.

Il modo con cui la stampa italiana e in particolare proprio il quotidiano “La Stampa” (citata nel video) sta seguendo e descrivendo le proteste sempre più forti che stanno squassando la Francia è veramente scandaloso e fa capire il livello di servitù raggiunto dalla gran parte dei giornalisti italiani verso i propri editori, CHE SONO QUASI SEMPRE ESPRESSIONE DELLA FINANZA E DEI POTENTATI ECONOMICI ITALIANI E INTERNAZIONALI.

LA COSA E’ ANCOR PIU’ GRAVE PER UNA RAI CHE SI DEFINISCE SERVIZIO PUBBLICO, OBBLIGA I CITTADINI A PAGARE COATTIVAMENTE IL CANONE IN BOLLETTA ELETTRICA = SE VUOI LA CORRENTE ELETTRICA DEVI PAGARE LA TV CHE TI INDOTTRINA E TI RIEMPIE DI NOTIZIE PARZIALI, FAZIO…SE E CHE RILANCIA LE PREDICHE GIORNALIERE DELLA LITURGIA GLOBALISTA E NEOLIBERISTA.

Gli esperti che compongono il quadro da vari punti di vista fanno capire come in Francia non sono ancora state applicate le tecniche neoliberiste da macelleria sociale applicate da governi di sinistra che in Italia sono la norma da decenni da Treu giù giù fino al Job act e che hanno devastato un’intera generazione ormai perduta, con milioni e milioni di italiani non nati ( chi fa figli in Italia senza essere benestante è un folle che si auto-immiserisce ), milioni e milioni di italiani emigrati e milioni e milioni di italiani che vivacchiano rimanendo in famiglia per necessità economica, quindi esportiamo milioni di italiani qualificati e con risorse familiari e importiamo milioni di semi analfabeti abituati a culture tribali o semi tribali e a vivere in una cultura in cui la violenza e la sopraffazione per sopravvivere sono la norma! Anche un bambino delle elementari capisce che è una follia per la gestione di un stato… ma se buona parte dei nostri politici ha votato quasi all’unanimità (salvo lega e fratelli d’italia) il MES nel 2012, CHE E’ UN ABOMINIO PER CHI HA UNA MINIMA CULTURA MACROECONOMICA E LIBERALE….DI COSA STIAMO PARLANDO!

Il caro e dolce Emanuel Macron sta scoprendo che quelli che lui considera “sudditi” non hanno alcuna intenzione di lasciarsi fregare e sono disposti a combattere anche fisicamente per mantenere i propri diritti!

Mica come in Italia in cui i sindacati CGIL, CISL e UIL non hanno capito nulla della dinamica della Globalizzazione e soprattutto delle dinamiche devastanti che l’adozione dell’Euro avrebbe avuto sui lavoratori italiani = se non puoi compensare gli squilibri con gli altri paesi svalutando (quando serve) la propria moneta sovrana, NON RIMANE CHE LA SVALUTAZIONE DEL LAVORO PER MANTENERE LA COMPETITIVITA’.

Sentire i capi di questi sindacati difendere l’Euro e la UE come salvatori dell’Italia fa venire il vomito per la terrificante incompetenza e/o malafede con cui ingannano i loro stessi iscritti.

Quello che questa ottima sintesi non dice è che la Francia ha anche un gigantesco problema di ordine pubblico, la radicalizzazione islamica che sta aumentando a dismisura e sta emergendo che oltre alle decine di migliaia di islamici radicalizzati e pronti allo scontro e addirittura migliaia di dipendenti pubblici che fanno parte dell’Islam estremo e che vuole destabilizzare la Francia per arrivare a Islamizzarla.

Impressionante l’articolo in merito:

https://www.vanthuanobservatory.org/ita/francia-rapporto-sullinfiltrazione-islamica-nei-servizi-pubblici-27-giugno-2019/

D’altro canto la Francia, nei paesi musulmani dell’Africa sotto la sua dominazione, si è comportata in modo bestiale con abusi e una violenza coloniale inaudita e gli arabi non hanno dimenticato, anche perché la Francia sta continuando a imporre la stessa politica violentemente coloniale in tutta l’Africa occidentale e in particolare nei paesi SOGGETTI ALLA CATENA DI NOME FRANCO CFA (FRANCO COLONIALE!).

Quindi caro Macron preparati a grosse e devastanti sorprese.

Tutto questo dovrebbe far capire che l’Italia deve attrezzarsi per un eventuale collasso della zona euro e soprattutto limitare l’immigrazione il più possibile per evitare l’esplosione di conflitti sociali fra le fasce povere italiane e le masse di immigrati disposti a farsi sfruttare per un tozzo di pane!

Un aspetto rilevantissimo che i nostri politici dovrebbero capire è che a livello di Banche Centrali la Francia nonostante la nascita della BCE non ha chiuso nessuna sede della Banca Centrale Francese, neanche le sedi “di cortesia”, mentre in Italia la Banca d’Italia è stata smantellata in buona parte come rete periferica e il nostro sistema bancario è stato lasciare assoggettare a controllo straniero (Francese in particolare) con un numero ormai bassissimo di banche ancora a controllo italiano, mentre, ed esempio, la Germania sottomette la Commissione Ue che concede agli istituti a controllo statale tedeschi un canale privilegiato per ottenere nuovi aiuti di Stato.

Su solo 21 banche tedesche vigilate dalla Bce, oggi sono ben 9 quelle a controllo statale.

La Germania chiede alla Vigilanza Bce regole severe, ma poi fa il possibile per esentare i gruppi nazionali dai controlli europei.

La situazione nel 2019 delle banche tedesche vede un numero di non ben identificato di banche con 284 banche PRIVATE di cui 86 estere, ma udite udite le banche PUBBLICHE ( 8 LANDERSBANKEN E 390 SPARKASSE) SONO 540, MENTRE QUELLE DI CREDITO COOPERATIVO SONO BEN 915!!

Quindi la concentrazione bancaria vale solo per l’Italia, in cui le banche vengono accorpate in pochi grandi gruppi a controllo estero per potersele “PAPPARE” MEGLIO!!

MA DI COSA STIAMO PARLANDO CA….”PERDINDIRINDINA”, BASTA FARCI TRATTARE DA PESCI DA PESCARE A “STRASCICO” E GOVERNARE DA INCOMPETENTI TOTALI O VENDUTI ALLO STRANIERO INVASORE!

Come tante “sardine” intortate dai social da radunare nelle piazze per poterle “pappare” elettoralmente meglio!! Una “primavera italiana” organizzata con cura contro chi cerca di salvare il paese e difendere i cittadini dalla colonizzazione e riduzione in schiavitù e miseria a tappe forzate!

PER finire Consiglio VIVAMENTE ai governanti italiani di leggersi questo articolo di circa un anno fa:

https://www.ilsole24ore.com/art/gli-affari-d-oro-jp-morgan-e-banca-francia–AErXAJ6G

PER CAPIRE MEGLIO I VERI OBIETTIVI DEL MES: TRASFORMARE LA BOLLA MONETARIA IN PROPRIETA’ REALI SOTTRAENDOLE AI POPOLI INVASI FINANZIARIAMENTE IN MODO USUROCRATICO = L’OBIETTIVO SONO, COME GIA’ ACCADUTO IN GRECIA, PORTI, AEREOPORTI, FERROVIE, GRANDI STRUTTURE RICETTIVE E TURISTICHE, STRUTTURE PRODUTTIVE, SERVIZI ESSENZIALI E AUTOSTRADE.

Ecco perché ora si parla di togliere la concessione ai benetton, MICA PER RENDERLA DI NUOVO PUBBLICA! NOOOOO…… PER DARLA AI FRANCESI!!!

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed