Euro crisis posted by

E se le Germania si rifiutasse di concedere flessibilità post Brexit (di cui è lei stessa la causa), l’Italia accetterebbe la Troika? Renzi, tira fuori gli attributi!!

Chi mi segue su queste pagine sa che ho difeso Matteo Renzi molto più della media sia dei lettori che degli autori di SE; il motivo della difesa è che gli riconosco un tentativo di sfidare lo strapotere germanico interessato ad arricchirsi alle spalle dei partners europei oltre che preferirlo di gran lunga ai suoi due predecessori, Monti e Letta (l’ultimo è oggi addirittura pagato dal governo francese, magari anche sperando di fare a termine il becchino del Belpaese, ndr). Cerco, io, di non spararmi nei piedi anche se la mia scelta sarebbe diversa (sono dall’altra parte), chiamasi anche spirito di corpo, eppur mi sembra che anche i “massimi sinostrorsi” la pensino in modo assimilabile….

A-controversial-poster-depicted-Chancellor-Angela-Merkel-who-is-seen-as-typifying-austerity

Dunque, come ho già scritto ieri, mi attendo che la Germania per un semplice calcolo [di proprio interesse] non concederà alcuna flessibilità all’Italia post Brexit, altro motivo per lasciare l’Europa permettetemi. E questo pur essendo la Germania la vera causa della decisione britannica di lasciare la nave dell’euro che affonda, colpa dell’autoritarismo tedesco, colpa delle parole ben sopra le righe dei vari Schauble, Juncker, Schultz pre e post Brexit, colpa dell’asimmetria delle regole sempre a vantaggio di Berlino. E questo pur avendo noi tutti in EU accettato la costruzione europea che è a quasi esclusivo vantaggio tedesco. Pazzesco.

Fin qui le premesse.

Vorrei rassicuravi sul fatto che con Brexit o senza Berlino NON accetterà di dare maggiore flessibilità a nessuno ed a Roma in particolare e questo solo perché sarebbe a suo svantaggio, in tale modo la costruzione europea a suo esclusivo vantaggio crollerebbe, un precedente vale per tutti. Dunque, la Germania certamente vuole restare al piano originale in cui la vittima predestinata è quella ricca, grassa e stupida: in due parole, l’Italia.

Ora, che dovrebbe fare Renzi post Brexit, memento le nostre banche che oggi crollano in forza dell’inflessibilità di Berlino a permettere all’Italia di fare anche meno di quanto fece Berlino durante i propri salvataggi bancari del 2009-10? Semplice, tirare fuori gli attributi ossia non accettare i diktat eurotedeschi.

Renzi-Mussolini

Sottolineo, a scanso di equivoci, che farci vedere se Lui (il Renzi) abbia o meno qualcosa sotto la cintola non significa indire un referendum per uscire dall’euro ma semplicemente approntare un piano per disinnescare il piano egemonico tedesco che ci vedrà inevitabilmente vittime se non reagiamo. All’uopo, io consiglio un approccio operativo, che inizia così [nell’ordine]:

  • Farsi concedere – direi anche semplicemente prendersi, per reciprocità – dall’EU la stessa facoltà della Bundesbank di acquistare l’inoptato del debito pubblico messo in asta sul primario, onde evitare il decollo dello spread [l’ha richiesto A. M. Rinaldi una settimana fa, ndr]
  • Spingere le banche italiane a ritirare dal mercato i bonds bancari di diritto estero sostituendoli con altri di diritto italiano
  • Rimpatriare la liquidità che le banche inclusa banca d’Italia detengono in BCE, incassando sotto forma di banconote poi depositate nei caveau bancari nazionali, parlo di euro naturalmente
  • Eseguire stress test alle banche nazionali sulle esposizioni attive e passive, base location creditore/debitore e base valuta.

Fatto questo si sarebbero gettate le basi per un piano credibile e soprattutto fattibile per uscire dal giogo eurotedesco, ma i passi successivi ve li dirò al prossimo giro, è inutile dare perle ai porci (con rispetto, eh…). Soprattutto se i porci non solo non le apprezzano ma addirittura gli vanno anche di traverso non avendo uno stomaco adatto…

Sta di fatto che oggi Renzi ha l’occasione per dimostrarci che non è un quaqquaraquà di civettiana memoria. Ben inteso, Matteo si gioca tutto e spero che vinca, davvero, sono qui a supportarlo. Nel senso che, mia opinione personale, se non farà nulla – ossia dimostrando che non ha attributi sufficienti – sono certo che finirà come il Savonarola, una fine ignobile declinata in salsa moderna.

Vedremo, nel caso voglia accettare la sfida noi siamo qui a supportarlo, ci può contare.

457996154

In ogni caso avverto tutti che per qualsiasi reazione dovremo aspettare la nomina del nuovo primo ministro britannico – prendendo tempo fino ai primi di settembre -. Io punto su Boris Johnson, a maggior ragione in caso di intransigenza tedesca post Brexit nel flessibilizzare le norme europee, base esperienze greche si sa che purtroppo l’intransigenza interessata (leggasi anche arroganza) germanica non ha limiti. Gente pericolosa.

Mitt Dolcino

1

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog