attualita' posted by

WIRECARD: COME PREVISTO SALTANO LE RICARICABILI. GRANE PER SISALPAY… e due parole sulla demenziale limitazione del contante

Quando è esploso nel suo massimo lo scandalo Wirecard, esattamente una settimana fa, avevamo messo in guardia da come la sparizione di questi fondi, almeno 2 miliardi di cassa a cui si aggiungono altre partite che, comunque, hanno tagliato l’attivo di almeno 4 miliardi, avrebbero avuto delle sicure conseguenze sul mondo delle carte ricaricabili, visto che questa società aveva proprio come funzione quella di gestire questo settore. Purtroppo fra queste carte c’è anche un gestore italiano.

Questa mattina Sisalpay, che era uno dei clienti Wirecard, ha visto respingere i pagamenti delle sue carte prepagate. L’autorità di controllo finanziario inglesem, FCA, ha preventivamente bloccato i pagamenti di tutte la carte collegate a Wirecard, fra cui quelle SisalPay. Nei prossimi giorni Sisal ha assicurato che  contatterà i propri clienti per sostituire le carte con quelle emesse in collaborazione con Banca 5 e Intesa San Paolo, emessi in base ad un precedente accordo del 2019. Però i problemi con SisalPay sono i minori, dal momento che la società vanta accordi con alcuni fra i leader mondiali del settore, come i giganti cinesi dei pagamenti su mobile Alipay e WeChat quelli con Apple e Google- Nonostante questo alla fine tutto si è concluso con gli amministratori che sono scappati con la cassa!

Questo getta una ombra non da  poco su tutto il sistema dei pagamenti elettronici. Il caso Wirecard dimostra come sia incredibilmente semplice far sparire il denaro elettronico, forse ancora di più rispetto al denaro contante. In un momento in cui il motto della parte più superficiale del Paese è “Morte al contante che aiuta l’evasione” chissà se esiste qualcuno di buon senso che pensa ai pericoli enormi, distribuiti ad un livello impensabile che viene a colpire il denaro elettronico? Perché se domani sparissero i soldi dalla vostra carta a chi li andate a chiedere , a Gualtieri?


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed