attualita' posted by

La vergogna dell’Italia ai Mondiali, non necessariamente un male

Prima di tutto l’aspetto sportivo: l’Italia ai mondiali non aveva una squadra degna del paese che rappresenta, giusta l’eliminazione. L’allenatore ha sbagliato la preparazione atletica dei giocatori oltre che numerose scelte tattiche, nonostante questo è stato riconfermato fino al 2017. In difesa Buffon fu un grande campione ma ha fatto il suo tempo, eppure resta lì, inamovibile, nonostante una grande prima partita di Sirigu. La difesa è stata scandalosa, con menzione speciale per Chiellini (in negativo, ma qui gioca il mio essere profondamente antijuventino). Alla fine la nazionale rappresenta bene l’Italia: i senatori ed i figli di nobile  stirpe sono inamovibili, gli allenatori riconfermati prima di dimostrare quello che valgono e, soprattutto, quello che portano, leggasi anche quello che vincono: abbiamo perso contro il Costarica e nessuno si indigna, lo scandalo della sconfitta contro la Corea del Nord è un nobile ed antico ricordo!

Ora, è veramente un male questa uscita anticipata della nazionale? Secondo me assolutamente no. Infatti la droga dei mondiali avrebbe permesso di meglio nascondere le misure draconiane che ci aspettano, il popolo drogato dall’euforia o dalle magnificenti attese in ambito sportivo concede storicamente spazi per misure economiche rilevanti, o per leggi non necessariamente popolari. E, permettetemi la ripetizione, è inammissibile che un allenatore venga confermato prima della fine di una competizione, viene facile pensare che questa conferma sia legata all’amicizia con il potente attuale. E il famoso “merito” con cui ci si sciacqua la bocca (e ci si lava la coscienza)? Forse questa è la politica del nuovo che avanza? Se così fosse, permettetemi, è uno schifo. Ora sento Prandelli dire che l’Italia si è comportata bene a questo Mondiale, dando per altro la colpa all’arbitro. Ma per favore…..

Questa sconfitta merita una profonda meditazione: l’Italia è fuori per proprie debolezze, ha raccolto quello che ha seminato, chiaramente fino a quando esistevano squadre italiane di club in vetta alle competizioni europee poteva essere ammissibile ipotizzare anche per la nazionale di raggiungere obiettivi equivalenti. Oggi il sistema calcistico italiano sembra imploso, i fasti del passato sono un ricordo e per il futuro si attendono solo sacrifici, austerity anche lì. Proprio come in campo economico, dove un mucchio di bugie da parte dei governanti, siano essi sia di destra che di sinistra, non hanno altro scopo che nascondere l’inesorabile declino del Paese. Senza reazione, solo grande rassegnazione.

Italiani, spero che abbiate imparato la lezione. Ed adesso fate attenzione alle leggi che, non nell’interesse italiano ma di quello europeo, verranno fatte passare da qui alla fine dell’anno.

Il debito pubblico italiano è stato accumulato soprattutto in lire ma viene richiesto di ripagarlo in euro e nessuno dice nulla. La vera debacle italica è partita da quando Monti ha imposto l’austerity targata Europa, austerity che gli italiani hanno supinamente accettato: incredibilmente Mario Monti sembra ancora un eroe. O ancora, il popolo italiano ha accettato un colpo di stato contro un proprio primo ministro in carica legittimamente eletto, restando ancora una volta silente…

Che dire? Godetevi il declino cari itagliani.  Senza distrazioni. E’ quello che meritate, che avete voluto e che soprattutto avete accettato. Ed al Governo non posso che dire in bocca al lupo, bene che si sappia che il popolo è incazzato prima di inaugurare un nuovo ciclo di vessazioni euroimposte, si deve essere coscienti che lacrime e sangue non potranno essere nascoste dietro all’euforia sportiva. Anche questa è una qestione responsabilità, a cui il corrente governo costantemente richiama il popolo.

Spero che questo faccia svegliare gli italiani che ancora vivono nel Belpaese, prego affinchè si possa presto vedere un minimo accenno di reazione contro questo comune atteggiamento di autoflagellazione. Magari anche andandosene.

Mitt Dolcino

3

1 Comment

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog