attualita' posted by

Vaccini: applichiamo il 648/96 ed importiamo quelli necessari. Poi aboliamo EMA e risparmiamo dei soldi

 

Oggi il professor Matteo Bassetti ha lanciato una giusta bomba: usiamo il vaccino russo Sputnik V (e anche gli altri russi, aggiungerei) che sono efficaci come quelli occidentali. Aggiriamo EMA applicando la legge 648/96 che. riprendendo il sito AIFA, dice:

La Legge 648/1996 consente di erogare un farmaco a carico del Servizio Sanitario Nazionale (SSN), previo parere della Commissione Tecnico-Scientifica (CTS) di AIFA: 

 Quando non esiste un’alternativa terapeutica valida:  

  • per medicinali innovativi autorizzati in altri Stati, ma non in Italia 
  • per medicinali non ancora autorizzati, ma in corso di sperimentazione clinica
  • per medicinali da impiegare per una indicazione terapeutica diversa da quella autorizzata  

In tutti questi casi è necessaria l’esistenza di studi conclusi, almeno di fase II, che dimostrino un’efficacia adeguata con un profilo di rischio accettabile a supporto dell’indicazione richiesta.

Quindi basta un parere del CTS e potremmo acquistare ed utilizzare  i vaccini Sputnik o anche altri vaccini sicuri prodotti in altri stati, anche in Italia, senza aspettare EMA, che non ha ancora autorizzato, ad esempio, neanche Johnson & Johnson.

EMA si è rivelata la sentina dei peggiori vizi europei: lenta, incapace di far fronte all’emergenza, insensibile a quello che succede nell’Unione. Un colosso burocratico molto opaco. Basti vedere la polemica con Sputnik per il fatto che, forse, i dati scientifici siano stati mandati ad un indirizzo email sbagliato e quindi ignorati dall’Ente europeo. Un fatto incredibile, che avrebbe fatto perdere un mese e che si sarebbe invece potuto risolvere con  una email o una telefonata.

EMA merita lo scioglimento, è perfettamente inutile  Come lentezza basta AIFA. al limite integrata dal una norma che ammetta l’automatica, o quali, autorizzazione in Italia di un farmaco quando questo sia autorizzato in almeno 2/3 dei paesi dell’Unione, tanto per dividere un po’ il carico di lavoro. In questo modo tra la’ltro alleggeriremmo il bilancio della Commissione di cifre che, per esempio, potrebbero ripagare i danni dovuti alla decisione Tercas…

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal