attualita' posted by

USA: +24% mortalità fra i colletti bianchi nel 2021. Come mai ?

Secondo i dati delle assicurazioni vita USA riportate da The Epoch Times l’aumento dei decessi non attribuiti al COVID-19 nella popolazione in età lavorativa durante l’estate e nell’autunno dello scorso anno ha colpito più i colletti bianchi che gli operai e gli impiegati.

Nel settore dei colletti bianchi, la mortalità è aumentata del 24% nel periodo a cui si riferiscono i dati (aprile 2020-settembre 2021). Meno del 64% di questi è stato attribuito a COVID-19. Nel settore operaio, la mortalità è aumentata del 19%, di cui oltre l’80% è stato attribuito al COVID-19.

Come riportato in precedenza da The Epoch Times, la mortalità in prima età è stata particolarmente elevata nei 12 mesi terminati nell’ottobre 2021, dove si è verificato un picco di mortalità in eccesso di oltre il 40% nella fascia di età compresa tra 18 e 49 anni, rispetto allo stesso periodo nel 2018-2019 , sulla base dei dati del certificato di morte dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC). La maggior parte delle morti in eccesso non è stata attribuita al COVID-19.

Un recente studio della Society of Actuaries (SOA), un’organizzazione professionale internazionale, corrobora i dati del CDC. Si basa su un’indagine tra i fornitori di assicurazioni sulla vita di gruppo che hanno fornito dati sui sinistri effettuati dal 2017 al 2021 e segnalati agli assicuratori entro il 30 settembre 2021 (pdf).

I dati sull’assicurazione sulla vita mostrano un aumento della mortalità in eccesso dal secondo trimestre del 2020, insieme alla pandemia di COVID-19, compreso un aumento particolarmente forte nel terzo trimestre del 2021: il 39% in più rispetto a quanto ci si sarebbe aspettato sulla base del 2017-2019 dati. Quel trimestre è stato eccezionalmente devastante per i gruppi di età 25–34, 35–44, 45–54 e 55–64, in cui la mortalità è aumentata rispettivamente dell’81%, 117%, 108% e 70% sopra la linea di base.

I decessi attribuiti a COVID-19 hanno rappresentato circa i tre quarti dell’eccesso di mortalità durante i 18 mesi esaminati dallo studio. Ma tra le persone di età inferiore ai 45 anni, il COVID-19 ha rappresentato meno del 38% delle morti in eccesso, afferma lo studio.

Tra le industrie con il maggior numero di decessi per COVID-19, quella più colpita è stata la pubblica amministrazione con quasi 13.000 richieste di risarcimento sulla vita legate alla malattia. Eppure quelli rappresentavano solo meno del 52% dell’eccesso di mortalità del settore, che è aumentato del 24% durante i mesi della pandemia. A cosa sono dovuti tutti questi morti in più ?

Anche altri settori che impiegano molti colletti bianchi hanno  sperimentato un’elevata mortalità in eccesso, come ad esempio il 22% sia degli impiegati degli studi medici  che nei servizi educativi. Le richieste di risarcimento relative al COVID-19 hanno rappresentato rispettivamente quasi l’80% e il 70% del picco.

Al contrario, nella produzione di metalli pesanti e siderurgici la mortalità è aumentata del 9%, con il COVID-19 più che responsabile dell’intero picco. In effetti, la mortalità non COVID-19 è diminuita di pochi punti percentuali in questo settore. Quindi gli impiegati muoiono di più, gli operai di meno…

Lo studio non è andato nei dettagli sulle cause non COVID-19 delle morti in eccesso.

Il CDC non ha ancora rilasciato dati completamente dettagliati sulla causa della morte per il periodo recente, ma una precedente analisi di The Epoch Times, informata da conversazioni con autorità ed esperti statali, ha rivelato diverse potenziali cause dell’eccesso di mortalità, tra cui la sottostima degli effetti del COVID- 19, overdose di droga, malattie legate all’alcol e lesioni possibilmente causate dai vaccini COVID-19.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal