attualita' posted by

Un po’ di indici per capire alcune cose da cambiare (oltre al malefico euro)

Oggi presentiamo un po’ di grafici sulla nostra situazione in quanto a sviluppo umano, competitività, benessere. Lo scopo di questo articolo è di mostrare quali dovrebbero essere le aree di debolezza e di intervento, a fianco della assoluta ed imprescindibile necessità di conservare un governo nazionale democratico e di riacquistare il controllo della politica monetaria.

INDICE DELLO SVILUPPO UMANO

Questo indice cerca di dare una valutazione al benessere umano di una nazione, basato sulla durata della vita, sul grado di istruzione e sulla possibilità di vivere con uno standard di benessere accettabile. Si tratta di un indice basato sugli studi del premio Nobel per l’economia Amartya San.

 

indice di sviluppo umano

vediamo che l’indice è sempre stato fortemente crescente a partire dagli anni ’80, iniziando a calare a partire dagli anni 2000… Lascio al lettore immaginare cosa sia successo.

 

 

INDICE DI FACILITA’ NELLO SVOLGERE UN’ATTIVITA’ ECONOMICA

Questo indice, predisposto dalla Banca Mondiale, mette in ordine le nazioni sulla base della facilità nello svolgere un business in loco che viene valutata sulla base di: procedure iniziali, permessi di costruzione, tempi per ottenimento degli allacciamenti elettrici, registrazione dei diritti di proprietà, facilità nel credito, protezione degli investitori, facilità nel pagamento delle tasse, facilità di import/export, facilità nell’applicazione giuridica dei contratti e facilità nell’esercizio del diritto di credito.

L’Italia è in 56  ima posizione , preceduta dalla Turchia….  Le prime posizioni sono detenute da Singapore, Nuova Zelanda, Hong Kong,  Danimarca, Sud Corea e Norvegia.

indice facilità di fare business

La nostra posizione è molto mediocre, considerando che l’Inghilterra è ottava, ma la Svezia è undicesima. Questo significa che protezione sociale e facilità nello svolgere business  non sono in opposizione, almeno in tutto il resto del mondo..

 

INDICE DI COMPETITIVITA’ GLOBALE

Questo indice viene predisposto dal World Economic Forum sulla base di 110 indicatori, che sono misuratori dei 12 “pilastri” della competitività: 1 istituzioni, 2 infrastrutture, 3 stabilità macroeconomica, 4 buona salute ed educazione elementare, 5 una buona educazione superiore, 6 un mercato efficiente delle prodotti, 7 un efficiente mercato del lavoro, 8 mercati finanziari evoluti, 9 la capacità di sfruttare gli avanzamento tecnologici, 10 la sua dimensione sul mercato interno ed internazionale, 11 innovazione di processo produttivo, innovazione di prodotto.

indice di competitvità globale

Siamo solo 49 esimi, preceduti da Panama e seguiti dal Kazakhstan. Nelle prime posizioni: Svizzera, Singapore, Stati Uniti, Germania e Finlandia.

 

INDICE DELLA LIBERTA’ DI STAMPA

La libertà di stampa è un elemento essenziale  per una società moderna. Una cattiva stampa informa male, ed informando male non permette alla società di prendere decisioni giuste. Avere una cattiva informazione è come voler guidare con una forte miopia e senza occhiali.

Vi introduciamo all’indice della libertà di stampa, predisposto annualmente dall’organizzazione internazionale “Reporter senza frontiere” e che si basa sui seguenti indici : pluralismo informativo,  indipendenza dei media, ambiente professionale ed auto-censura, struttura legale, trasparenza ed infrastrutture tecniche.

L’Italia è messa piuttosto male: 49 ima dopo Niger ed Haiti. Ai primi passi troviamo Finlandia, Paesi Bassi, Norvegia e Lussemburgo.

Qui i valori dell’indice assoluto  nel tempo. Attenzione che più il livello è basso, maggiore è il grado di libertà

indice di libertà di stampa

Vediamo un fortissimo peggioramento a partire dal 2008. quasi in parallelo con la crisi economica. Una cattiva informazione crea una società non consapevole delle conseguenze delle proprie scelte…. proprio quello che vorrebbero molti nostri politici

 

 

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog