Seguici su

Attualità

Un americano su quattro pensa di conoscere una persona morta per gli effetti avversi dei vaccini covid

Pubblicato

il

Recondo una ricerca Rasmussen quasi la metà degli americani pensa che i vaccini COVID-19 possano essere responsabili di molte morti inspiegabili e più di un quarto afferma che qualcuno che conosce potrebbe essere tra le vittime.

L’ultimo sondaggio telefonico e online di Rasmussen Reports rileva che il 49% degli adulti americani ritiene probabile che gli effetti collaterali dei vaccini COVID-19 abbiano causato un numero significativo di morti inspiegabili, compreso il 28% che lo ritiene molto probabile. Il 37% non ritiene che un numero significativo di decessi sia stato causato dagli effetti collaterali dei vaccini, compreso il 17% che ritiene che non sia affatto probabile. Un altro 14% non è sicuro o non sa.

Ancora più Il 28% degli adulti afferma di conoscere personalmente qualcuno la cui morte potrebbe essere stata causata dagli effetti collaterali dei vaccini COVID-19, mentre il 61% non ne è a conoscenza e un altro 10% non ne è sicuro.

Per fare un esempio di quanto questo pensiero sia diffuso negli USA, il documentario Died Suddenly è stato criticato per la promozione di teorie cospirative anti-vaccini “sfatate”, ma è stato visto da circa 15 milioni di persone.

Il 48% degli americani ritiene che ci siano motivi legittimi per preoccuparsi della sicurezza dei vaccini COVID-19, mentre il 37% pensa che le persone che si preoccupano della sicurezza dei vaccini diffondano teorie cospirative. Un altro 15% non è sicuro. Volendo trarne una coclusione, sono più i cospiratori che gli altri….

Il sondaggio su 1.000 adulti americani è stato condotto il 28-30 dicembre 2022 da Rasmussen Reports. Il margine di errore di campionamento è di +/- 3 punti percentuali con un livello di confidenza del 95%. Il lavoro sul campo per tutti i sondaggi di Rasmussen Reports è condotto da Pulse Opinion Research, LLC. Vedi metodologia.

Il 71% dichiara di aver ricevuto la vaccinazione COVID-19, mentre il 26% non l’ha ricevuta. Le preoccupazioni sulla sicurezza dei vaccini sono molto più alte tra i non vaccinati.

Il 77% degli adulti che non hanno fatto il vaccino COVID-19 ritiene almeno in parte probabile che gli effetti collaterali del vaccino COVID-19 abbiano causato un numero significativo di morti inspiegabili. Tra coloro che hanno fatto il vaccino, solo il 38% ritiene che i decessi inspiegabili dovuti al vaccino siano almeno in parte probabili.

Allo stesso modo, mentre il 45% di coloro che non sono stati vaccinati contro il COVID-19 pensa che qualcuno di loro conoscenza possa essere morto a causa degli effetti collaterali del vaccino, solo il 22% degli adulti vaccinati la pensa così.

Il 46% degli adulti che si sono vaccinati contro il COVID-19 ritiene che le persone che si preoccupano della sicurezza dei vaccini diffondano teorie cospirative, ma solo il 15% dei non vaccinati condivide questa convinzione. Il 69% di coloro che non hanno fatto il vaccino COVID-19 ritiene che ci siano motivi legittimi per preoccuparsi della sicurezza dei vaccini COVID-19, così come il 40% di coloro che si sono vaccinati contro il virus.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito