attualita' posted by

Ucraina: le Mappe per capire la Crisi

Abbiamo affrontato la questione Ucraina in 3 articoli, analizzando le questioni politiche ed economiche:

L’Ucraina si dividerà in due?

I dubbi sui moti di protesta in Ucraina e la lotta per il predominio globale: le prossime olimpiadi di Sochi saranno un evento epocale

PRODUTTIVITA’, PREDE, SOVRANITA’ E BIONDE: benvenuta Ucraina nella tela del ragno

In realta’ bastano poche mappe per capire la questione. Attualmente il presidente e’ filo-russo e l’opposizione e’ filo-occidentale.

Partiamo dalla mappa etnico-linguistica: si nota che l’ovest ed il centro-nord del paese vedono una predominanza di popolazione di etnia Ucraina o che parla Ucraino, mentre il Sud e l’est hanno una maggioranza russa o russofona.

 

Ucraina1

 

Le mappe Politico-elettorali ricalcano in pieno le mappe etnico-linguistiche

Ucraina2

La divisione tra Filo-Europei e Putinville e’ questa

ucraina3

 

La mappa delle proteste attuali, ovviamente, ricalca le mappe precedenti:

ucraina4

 

Altro mappa interessante e’ quella dell’Emigrazione: le aree di fortissima emigrazione sono quelle filo-occidentali. Il paese e’ passato in pochi anni da una popolazione sopra i 50 milioni di abitanti, a meno di 45 milioni oggi.

Ucraina5

Ed eccoci alla Mappa dei Gasdotti: l’80% del Gas esportato dalla Russia in Europa passa dall’Ucraina, e ben sappiamo di varie crisi negli ultimi anni, e tentativi della Russia di aggirare l’ostacolo. L’Ucraina resta dipendente dal Gas Russo, la Russia dai gasdotti in Ucraina. Per cui spesso ci sono contenziosi. 

ucraina6

 

Conclusioni: il punto e’ semplice; in Ucraina convivono 2 nazioni, una con una storia intrecciata a quella della Polonia e della Lituania, che guarda Mosca con sospetto, e che vuole agganciarsi all’europa, l’altra abitata da molti Russi e Russofoni, che vuole sostanzialmente agganciarsi a Mosca. Il tutto in un quadro demografico ed economico terrificante. Per ora le 2 fazioni si sono alternate alla guida della nazione, senza pero’ risolvere questo dualismo. Prima o poi, i nodi verranno al pettine, e le 2 Ucraine probabilmente divorzieranno.

 

By GPG Imperatrice

Mail: gpg.sp@email.it

Facebook di GPG Imperatrice

Clicca Mi Piace e metti l’aggiornamento automatico sulla Pagina Facebook di Scenarieconomici.it

Segui Scenarieconomici.it su Twitter

1 Comment

  • […] Ucraina: le Mappe per capire la Crisi | Scenarieconomici.it In realta’ bastano poche mappe per capire la questione. Attualmente il presidente e’ filo-russo e l’opposizione e’ filo-occidentale. Partiamo dalla mappa etnico-linguistica: si nota che l’ovest ed il centro-nord del paese vedono una predominanza di popolazione di etnia Ucraina o che parla Ucraino, mentre il Sud e l’est hanno una maggioranza russa o russofona. Le mappe Politico-elettorali ricalcano in pieno le mappe etnico-linguistiche La divisione tra Filo-Europei e Putinville e’ questa La mappa delle proteste attuali, ovviamente, ricalca le mappe precedenti: Altro mappa interessante e’ quella dell’Emigrazione: le aree di fortissima emigrazione sono quelle filo-occidentali. Il paese e’ passato in pochi anni da una popolazione sopra i 50 milioni di abitanti, a meno di 45 milioni oggi. Ed eccoci alla Mappa dei Gasdotti: l’80% del Gas esportato dalla Russia in Europa passa dall’Ucraina, e ben sappiamo di varie crisi negli ultimi anni, e tentativi della Russia di aggirare l’ostacolo. L’Ucraina resta dipendente dal Gas Russo, la Russia dai gasdotti in Ucraina. Per cui spesso ci sono contenziosi. Conclusioni: il punto e’ semplice; in Ucraina convivono 2 nazioni, una con una storia intrecciata a quella della Polonia e della Lituania, che guarda Mosca con sospetto, e che vuole agganciarsi all’europa, l’altra abitata da molti Russi e Russofoni, che vuole sostanzialmente agganciarsi a Mosca. Il tutto in un quadro demografico ed economico terrificante. Per ora le 2 fazioni si sono alternate alla guida della nazione, senza pero’ risolvere questo dualismo. Prima o poi, i nodi verranno al pettine, e le 2 Ucraine probabilmente divorzieranno. Rispondi Citando […]

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog