attualita' posted by

TRUMP MINACCIA IL VINO FRANCESE: DAZI IN ARRIVO PER PARIGI

 

Trump torna sul problema della web tax, l’imposta del 3% sul fatturato delle big del web che la Francia di Macron vorrebbe applicare quanto prima e che viene vista dagli USA come una discriminazione contro le aziende americane.

Trump ha riproposto la possibilità di tassare il vino francese contro il percorso della web tax nel parlamento di Parigi, e ricordiamo che è già iniziata una procedure “301”, cioè un’investigazione da parte del Dipartimento del commercio per registrare se vi è una discriminazione verso le aziende americane, procedura già applicata alla Cina prima dell’applicazione delle sanzioni.

I dazi consigliati dai produttori americani di vini non sono particolarmente alti, circa 5 centesimi per bottiglia da 750 cc di vino fermo  e 14 centesimi per quelli  di bollicine, quando i produttori USA affermano di pagare tariffe per 11 centesimi per il fermo e fino a 25 per le bollicine. Quindi per Trump sarebbe anche un modo per ribaltare una situazione che i produttori a stelle e strisce ritengono fortemente squilibrata e riguadagnare appeal su proprio elettorato.

Trump ha anche parlato dell’accordo commerciale  con la Cina, affermando che probabilmente verrà raggiunto solo nel 2020 semplicemente perchè Pechino spera di contrattarlo con un Democratico, considerato da Trump, e dai cinesi, più accomodante. Trump cerca sempre di rafforzare la propria immagine di forte, in grado di contrattare con durezza, nei confronti degli esponenti democratici giudicati incapaci di forti posizioni. Probabilmente questo è il maggior punto di forza dell’attuale presidente.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi