attualita' posted by

Trasporti: non è vero che non hanno fatto niente, hanno fatto peggio che niente!

Si dice in giro che nel dpcm per i trasporti non è stato fatto niente.

Non è vero che Conte e il governo non hanno fatto niente. Hanno predisposto il contrario di quello che avrebbero dovuto fare. Invece di prevedere l’aumento dei viaggi e dei mezzi, hanno previsto la loro riduzione.

Gli interessa talmente tanto la nostra salute, che non gliene frega niente se la gente viaggia in sovraffollamento, gli interessa solo utilizzare la scusa del covid e del sovraffollamento, che è reale, per chiuderci in casa con lo “smart working”, o anche disoccupati.

L’importante è metterci ai domiciliari.

Come sono ai domiciliari i quasi 150 000 di italiani asintomatici positivi, che non hanno niente e che hanno fatto il tampone, alcuni di loro deportati in alberghi covid, segregati, per un tampone che fornisce falsi positivi, o positività all’influenza.

Altrimenti non si spiega che allo Spallanzani stiano ricercando un test che distingua l’influenza dal covid.

Toc toc! L’influenza dal covid? Allora significa che i casi positivi con il tampone pcr, sono indistinguibili dall’influenza?

Lo avevamo già scritto qua mesi fa. Adesso lo ammettono neanche tanto tra le righe, purtroppo né i politici né gli abitanti sanno leggere tra le righe o colgono la palla al balzo, rintronati dalla propaganda di regime.

Nforcheri 20/10/2020


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito