attualita' posted by

Torna la Cortina di Ferro: il Regno Unito manda forze in Polinia, la Russia in Bielorussia

Siamo al ritorno della Cortina di Ferro del periodo sovietico, anche se il confine è diverso. Le truppe britanniche sono state dispiegate di recente in Polonia per aiutare a rafforzare la recinzione di confine nei punti di ingresso nell’UE lungo il confine tra Bielorussia e Polonia. Il tutto mentre Minsk aumenta il livello della propria polemica nei confronti della UE minacciando anche ritorsioni sul gasdotto Yamal.

Lo ha annunciato venerdì il ministro della Difesa polacco Mariusz Błaszczak, affermando in una dichiarazione scritta che gli ingegneri militari britannici aiuteranno a riparare e fortificare le recinzioni di confine che sono state recentemente violate dai migranti mediorientali spinte a sfondare le recinzioni dalle guardie di sicurezza bielorusse.

La Polonia e gli alleati baltici Lettonia e Lituania, che hanno anche dichiarato lo stato di emergenza ai rispettivi confini con la Bielorussia, hanno tutti accusato il governo di Alexander Lukashenko di aver deliberatamente orchestrato le provocazioni alle frontiere che hanno fatto scalpore questa settimana sui titoli mondiali.

Attualmente si teme che lo scontro tra Polonia e Bielorussia possa sfociare in un conflitto armato, dato che attualmente entrambi hanno truppe su entrambi i lati del confine, con migliaia di migranti catturati nel mezzo.

I media britannici riportano in dettaglio che “Le truppe provengono probabilmente dallo squadrone di cavalleria leggera che il Regno Unito ha attualmente di stanza in Polonia come parte della Presenza avanzata avanzata della NATO, che include soldati dei Royal Electrical Mechanical Engineers“.

Le truppe britanniche forniranno anche supporto nelle attività di ricognizione polacche aiutandole a identificare i percorsi dei migranti e delle truppe bielorusse. Minsk è stata ulteriormente accusata di aver effettivamente trasportato migranti in Bielorussia dal Medio Oriente per facilitare il loro passaggio nell’UE. Sembra che la maggior parte stia cercando di arrivare in Germania, ma cercano di passare attraverso il

Mariusz Blaszczak ha twittato venerdì che “le attività di ricognizione sono iniziata prima che inizi il supporto delle truppe del genio britanniche. I nostri soldati stabiliranno una cooperazione per rafforzare la recinzione al confine polacco-bielorusso”.

D’altra parte, la Russia ha schierato paracadutisti in Bielorussia per partecipare a esercitazioni congiunte. Anche se non è chiaro se sosterranno direttamente la Bielorussia al confine, è per lo meno un messaggio clamoroso alla NATO e all’Occidente, in un momento l’UE sta preparando nuove sanzioni su Minsk.

Il Daily Mail riporta: “La Bielorussia ha affermato che l’esercitazione era in risposta all'”aumento dell’attività militare” al confine polacco, dove sono stati di stanza 15.000 soldati per trattenere i migranti, mentre la Russia ha detto che era per testare il “combattimento”. prontezza delle sue truppe”.

Per ora sembra che entrambe le parti e i loro sostenitori esterni siano disposti a intensificare. Nel frattempo, centinaia stanno ancora tentando di violare il confine con l’UE. La Polonia nel frattempo ha in programma una grande recinzione di confine ad alta tecnologia, ma la cui costruzione non è ancora iniziata. Nel frattempo che farà con i migranti al confine?


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal