attualita' posted by

Super budget pubblico USA. Biden spenderà 6 mila miliardi nel 2022

 

L’annuncio di Biden per un mega budget da 6 mila miliardi di dollari, ha provocato un bel po’ di eccitazione e stupore negli USA. Copia completa qui ..

Per prima cosa, ecco il numero di $ 6 trilioni nel suo giusto contesto: secondo Goldman, anche se il Congresso non apporterà ulteriori modifiche alle politiche quest’anno, il governo federale è sulla buona strada per spendere $ 5,6 trilioni nell’anno fiscale 2022. Però bisogna considerare che le cifre dovranno essere riviste sulla base dei compromessi con il Senato ancora controllato dai repubblicani.

Ecco un riassunto del nuovo budget USA:

  • Prevede  un deficit di 1840 miliardi di dollari USA nel 2022
  • Presuppone un tasso di disoccupazione del 4,1% nel 2022
  • Vede l’inflazione “a breve termine” salire sopra il 2% prima di stabilizzarsi al tasso annuo del 2%. L’inflazione rimane pari o inferiore al 2,3% fino al 2031.
  • Vede il debito pubblico totale al 117% del PIL entro il 2031, ridotto dai massimi degli aiuti COVID ma ancora molto al di sopra dei livelli storici
  • Aggiunge 14530  miliardi  di dollari al debito degli Stati Uniti tra il 2022 e il 2031, riduce i deficit annuali a 1,45 trilioni di dollari entro il 2031
  • Vede il rendimenti dei titoli a 10 anni  in media dell’1,2% nel 2021, dell’1,4% nel 2022 e dell’1,7% nel 2023
  • Il tasso dei titoli a tre mesi è previsto in media dello 0,1% nel 2021, dello 0,2% nel 2022 e dello 0,4% nel 2023
  • l’inflazione  è prevista  del 2,1% nel 2021, del 2,1% nel 2023 e del 2,2% nel 2023
  • PIL reale 5,2% nel 2021, 4,3% nel 2022, 2,2% nel 2023
  • La Casa Bianca afferma che pagherà per le infrastrutture e i piani per le famiglie in 15 anni
  • Il budget aumenta i finanziamenti del dipartimento di stato di $ 5,4 miliardi
  • Prevede costi per interessi reali negativi nel 2021, rimanendo pari o inferiori allo 0,5% del PIL nel prossimo decennio

Quindi il budget USA resta fortemente, estremamente espansivo anche con una certa spinta inflattiva, comunque controllata. la crescita prevista è molto forte, da farci veramente invidia. Con questo bilancio c’è da prevedere anche una svalutazione del dollaro rispetto all’austero euro, cosa che provocherà dei problemi alle esportazioni della UE. Rebus Sic Stantibus vedremo un intervento della Cina sui mercati per evitare una eccessiva rivalutazione dello Yuan rispetto al dollaro. Il nemico cinese diventa il miglior amico.

Il 2022 vedrà le elezioni di mid – term. Non è che Biden vuole comprare l’elettore a suon di sovvenzioni?

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal