euro posted by

BERLINGUER, LE BANCHE E L’EURO: IL TRADIMENTO DEL PAESE (FONTE BANKITALIA E NINO GALLONI)

Oggi vi racconterò del tradimento politico del paese, del come si è arrivati all’Euro (partendo dagli anni 80) attraverso l’inganno dell’innovazione del sistema bancario italiano; oggi vi parlerò della DISTRUZIONE DELLA BASE MONETARIA del paese e della conseguente disinflazione voluta dai tedeschi. Oggi vi parlerò della scelta BANCOCRATICA del PD, il male del paese.

Il punto di partenza, oltre alla famosa separazione  dei destini di Tesoro e Bankitalia, è rappresentato dalla telefonata che Nino Galloni racconta esser avvenuta tra CARLI e BERLINGUER, il cui contenuto più o meno era questo:

“SE IL PCI CONTINUERA’ AD OPPORSI ALLA SEPARAZIONE TRA TESORO E BANKITALIA TUTTI I FIGLI DELLA NOMENKLATURA DOVRANNO IMMEDIATAMENTE ABBANDONARE IL PROPRIO POSTO IN BANCA”

E fu allora che il PD attuale si fece servo del sistema bancocentrico abbandonando la lotta di classe che, a pancia piena, diventa pesante da fare.

Questo è il video di riferimento:

http://www.youtube.com/watch?v=6e23Gaz-Jb4

 

Bene, una volta vinta la resistenza del PCI col ricatto, la strada verso la riforma del sistema bancario (e del metodo di finanziamento dello stato) è spianata.

A dire il vero, continua nello stesso video Galloni, intorno agli anni ’90 un pezzo dell’allora DC facente capo ad Andreotti (a capo del Governo nel 1989-1991), in cui vi erano Carlo Donat Cattin come Ministro del Lavoro e Paolo Cirino Pomicino al Bilancio; quel pezzo della DC, già non convinta della separazione decisa da Andreatta, tentò di far tornare l’Italia indietro sui propri passi per poter fare le cose con più calma e in modi più opportuni, dando tempo al paese di riformare la propria industria e adeguarla ad una moneta forte. Il tentativo venne però stroncato sul nascere dalla telefonata del Cancelliere della Germania Helmut Kohl (dal 1º ottobre 1982 al 27 ottobre 1998)

Ed ecco le prime riforme effettuate, prima e dopo tale telefonata:

10567_479734435434959_862362821_n (2)

 

La separazione tra Tesoro e Bankitalia non è una cosa da poco perché i governi avevano la possibilità ottenere liquidità aggiuntiva, praticamente gratuita, di modo che gli avanzi di bilancio potevano essere più piccoli, inferiori.

In aggiunta a ciò, separando i destini dei due enti, il Tesoro si vede venir meno il più grande compratore di titoli pubblici e si lascia lo spazio al sistema bancario di definire in autonomia il prezzo dei titoli che si mettono in pancia.

In pratica si rinuncia alla REPRESSIONE FINANZIARIA, arma principale che ogni stato saggio utilizza per far fronte ad elevati indebitamenti (vedi oggi Shinzo Abe).

 

999536_479734438768292_165769413_n

 

Con uno stampaggio di un 2-2,2% di moneta ogni anno, era possibile tenere bassa la tassazione ai cittadini. Mentre i paesi che non facevano ricorso al SIGNORAGGIO per finanziare il deficit di bilancio, dovevano ricorrere a tassazioni più elevate onde conseguire il pareggio di bilancio.

Alla lunga, i paesi che facevano ricorso al signoraggio vennero definiti: SPRECONI ! ! !

Capito dove nasce tale appellativo per il nostro popolo?

10567_479734432101626_602342479_n

 

Onde assecondare i nostri PADRONI E SIGNORI (MASTER & SERVANT) abbiamo iniziato a distruggere BASE MONETARIA:

999538_479734482101621_297174953_n

 

La teoria quantitativa della moneta, presa alla base della voluta riduzione della base monetaria in Italia, in realtà non era affatto funzionante, rappresentava solamente una scusa, in quanto l’inflazione italiana dipese in larghissima parte dagli shock petroliferi e dall’incremento del prezzo internazionale delle materie prime:

988605_479734485434954_2102002588_n

Analogamente al MANTRA DELLA TEORIA QUANTITATIVA DELLA MONETA, nemmeno l’altro di mantra, L’INFLAZIONE DA SVALUTAZIONE, si dimostrò fondato. Con la svalutazione del 1992, l’inflazione calò mentre il PIL riuscì a recuperare brillantemente.

1000810_479734488768287_888942543_n

 

Come avrete potuto notare, coloro che noi oggi dipingiamo come padri della Patria, come grandissimi statisti, come fulgidi esempi di uomini di stato in realtà erano solamente individui bramosi di riempire la propria pancia e quella dei propri figli.

 

EST MODUS IN REBUS, SUNT CERTI DENIQUE FINES

QUOS ULTRA CITRQUE CONSISTERE RECTUM

C’è una giusta misura nelle cose, ci sono giusti confini

al di qua e al di là dei quali non può sussistere la cosa giusta.

(Quinto Orazio Flacco)

 

GUSTI E IL PROF 2

 

 

 

4

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog