attualita' posted by

Si riprova a fare la riforma del MES = Inizia l’incubo greco per l’Italia! (di Marco Santero)


Ad aprile scorso spiegavo in perfetta solitudine (quasi nessuno in un paese superstizioso come l’Italia ha le palle di fare CASSANDRA) la catastrofe che ci stava aspettando e cosa aspetta gli statali e pensionati che si sentono tanto al sicuro!

La cifra del 160 debito/PIL ormai è sorpassata e quindi l’ITALTACCHINO è pronto per essere “CUCINATO” e sbranato e “causalmente” la “dolce” UE sta preparando la riforma del MES (che era stata stoppata un anno fa) e il Viceré GUALTIERI SI STA ADOPERANDO ALACREMENTE E IN MODO CRIMINALE PER PORTARE L’ITALIA ALLA TROIKA.

Ma cosa ci aspetta:

Vi allego un video che rende l’idea della catastrofe che ci arrende:

https://youtu.be/4dLY0R3e8mE

Di Siena spiega molto bene l’impatto sulla società, ma non spiega adeguatamente la MANNAIA che ha colpito ANCHE statali e pensionati, che pensavano all’inizio di essere al sicuro e che sono stati nella fase iniziale dello SPOLPAMENTO della “Quaglia” greca (come economia e risparmi la proporzione Italia= Tacchino VS Grecia=quaglia è corretta) e che in ITALIA di riflesso sono la base elettorale del PD e dei “moderati” che appunto pensano di essere al sicuro e questa è LA FALLA DECISIVA DELL’INFORMAZIONE ALTERNATIVA, non da il giusto rilievo al fatto che una volta che si entra definitivamente nel MATTATOIO MES O RECOVERY FUND, come accaduto in Grecia inizierà il mattatoio anche per statali e pensionati, che in questi anni stupidamente e egoisticamente se ne sono FOTTUTI della catastrofe per P.M.I., commercianti, artigiani, ecc.

Dal 2021 tocca anche a voi “carissimi”, quindi svegliatevi finché siete in tempo.

IL 160 debito/P.I.L. è stato raggiunto e l’ITALTACCHINO è pronto per il ceppo.

Nel panorama politico parlamentare poche voci (di grande competenza) levano il grido di allarme sulla modifica del MES ( le stesse che lo scongiurarono un anno fa) , in particolare merita sentire e RISENTIRE Claudio Borghi

Un accusa precisa e puntuale contro un traditore seriale dell’Italia e il suo governo di viceré che ci vogliono A TUTTI I COSTI CONSEGNARE AGLI USURAI UE CON SEDE IL LUSSEMBURGO.

L’Europa intera e l’Italia in particolare si stanno SUICIDANDO grazie al solito BULLO PSICOTATICO CHE SI CHIAMA GERMANIA e che ora non si rende conto di fare da macchina da guerra CINESE OCCULTA per la distruzione economica e sociale dell’Europa tutta, ma in questo momento il mirino è puntato sull’Italia e caro Borghi forse non ti accorgi che i vertici del tuo partito LEGA forse sono d’accordo anche loro col nemico! Vedi i Pera, i Giorgetti, ecc.

Perché la Lega è il partito più vecchio che c’è nel Parlamento e per decenni ha perseguito le politiche iper liberista come sodale di Berlusconi senza fiatare e ora che ci sarebbero da fare le barricate per strada contro il delirio criminale che stiamo vivendo la Lega, come Fratelli d’Italia fanno rumore nel Parlamento (ma li ci sono “i muri spessi” apposta per attutire la protesta, tanto con l’esterno c’è il FILTRO DEI MEDIA DI REGIME) come hanno fatto per 5 anni dall’opposizione i 5 stalle, salvo poi TRADIRE IN MODO IGNOBILE QUANDO E’ TOCCATO A LORO PER RESTARE ALLA GREPPIA, ma nella società civile dove sono le manifestazioni oceaniche che vediamo in Francia, Danimarca e Germania con a capo le opposizioni??

Spero vivamente di sbagliarmi, ma se stiamo vivendo un “teatrino” preconfezionato fra maggioranza e opposizione il mattatoio sociale e economico alla greca è ormai una certezza, a meno che ci sia un RIVOLTA DI MASSA DEMOCRATICA, ma con i mass media e giornaloni tutti schierati a PROPAGANDA BATTENTE è DURA!

“A SERVA ITALIA NAVE SENZA NOCCHIER IN GRAN TEMPESTA” DICEVA Dante 700 anni fa, ora siamo peggio, perché il NOCCHIER c’è, ma guida dolosamente la nave contro gli scogli su cui sono appollaiati gli antropofagi UE.

In Italia in popolo è solo e gestito da traditori, è il momento di tirare fuori gli attributi!


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito