attualita' posted by

SI PROSPETTA LA SOLUZIONE DI PADOAN PER BPVI E VB. UN REGALO AD INTESA A SPESE DEL CONTRIBUENTE. CHE DIRE, COMPLIMENTI

 

Questa mattina Paolò Cardenà, ottimo analista di questioni bancarie ed amico, scriveva su FB

 

A un euro, le banche venete, me le compro io. Anzi, dato che sono di manica larga, facciamo anche due euro. Voglio scialare. Ci si scherza, ma il risultato finale di questa brutta storia, qualunque esso sia, dimostra solo il dilettantismo con il quale (non) si sono affrontate le questioni bancarie, dopo anni e anni di inerzia che ha aggravato la situazione.

IL problema è che ha perfettamente ragione, anzi, la cosiddetta “Soluzione” che pare verrà partorita dalle aule ministeriali e che vi illustreremo fra poco, vi sconsigliamo di provare ad applicare in proprio, perchè incorrereste nel reato di Bancarotta Fraudolenta (fra 3 e 10 anni di pena), nella sottospecie della Bancarotta per Distrazione:

La distrazione: si ha distrazione quando si conferisce al bene una destinazione diversa da quella imposta dalla norma giuridica, ovvero quella di tenere a disposizione degli organi del fallimento i beni dell’imprenditore insolvente, affinché possano essere distribuiti ai creditori. L’impostazione maggioritaria ritiene che per l’accertamento della distrazione sia sufficiente verificare la sussistenza di una sproporzione ingiustificata tra attivo e passivo nel bilancio dell’impresa. (Altalex)

Non mi viene in mente nessun altro termine per definire quello che si sta compiendo per via legislativa.

Ecco la soluzione, caldeggiata, ovviamente, dal sistema bancario che , dopo aver schifato le Venete, ora fa la corsa per accaparrarsene i pietosi resti.

Le banche andrebbero fi fronte ad una parziale liquidazione coatta. Da un lato avremmo una parte risanata , senza gli NPL, senza il contenzioso con i soci azzerati, che sarebbe assegnata ad una cifra “Simbolica” a Banche intesa , dall’altra  una Bad Bank, che gestirebbe gli NPL ed il contenzioso.

Come verrebbe capitalizzata questa società:

  • dal capitale delle vecchie banche ;
  • dalla conversione degli obbligazionisti Junior;
  • se si volesse applicare la normativa BRRD alla lettera anche dagli obbligazionisti ordinari (fino ad un massimo dell’8%).

Cosa si avrebbe come risultato:

  • la banca “Buona”, regalata ad Intesa (o a qualche altro istituto, visto che avere attivi gratis pare sia una cosa interessante per tutti), si porterebbe dietro l’attivo “Buono” ed i Conti Correnti, che verrebbero garantiti, come del resto lo sono sempre stati;
  • la banca “Cattiva” gestirebbe, con un’iniezione di capitali da parte dello stato di 5 o 6 miliardi , gestirebbe gli NPL ed i contenziosi, azzerando azionisti ed obbligazionisti Junior.

Per gli obbligazionisti Junior ante 2015, tutti misselling, interverrebbe  poi una eventuale soluzione come quella per MPS, cioè lo Stato imporrebbe la sostituzione delle stesse, senza perdite aggiuntive.

Come ho scritto all’inizio non provate ad applicare questa soluzione alle vostre finanze private perchè incorrereste nella “Bancarotta Fraudolenta per distrazione”: infatti sottrarre i beni ai creditori (leggasi azionisti precedenti azzerati fraudolentemente) è un reato penale non secondario. Il tutto dopo mesi e mesi di assicurazioni che non vi sarebbe stato il bail in , che tutto andava bene etc etc.

 

I risultati :

  • Atlante va a zero, come prevedibile;
  • gli azionisti azzerati possono sperare di avere ristoro solo tramite azione legale, che, a questo unto, acquisisce ancora più forza. A questo punto ci sono pure estremi di incostituzionalità (art 47 cost). La Bad Bank dovrà gestire e concludere questi contenziosi;
  • la soluzione è la più costosa per la collettività per fare un regalo a qualcuno. Letteralmente un regalo ad uno a spese di tutti. Un regalo che poi condurrà tanti altri regalini, sotto forma di contributi pubblici per lo scivolo dei dipendenti in esubero, che saranno ancora più numerosi , vista la necessità di far fronte all’integrazione con Intesa;
  • si è fatto strame di tutta la certezza del diritto, con un’esempio di superficialità totale ed assoluta , di sprezzo della legge e del buon senso.

Che dire, fate causa come se non ci fosse un domani, e ricordatevi di queste scellerate scelte quando pagherete le tasse per coprire qusti costi e quando sceglierete i vostri politici, se ancora e lo permetternno.

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog