attualita' posted by

RUTTE E IL NANETTO KURZ

Scritto da Francesco Celotto
Mi fa davvero arrabbiare la ottusità di certi paesi, pesi ultraleggeri economicamente e insignificanti politicamente, che pure stanno facendo di tutto pur di distruggere la UE.
Mi riferisco in particolare a olandesi e austriaci che si oppongono strenuamente agli Eurobond o Coronabond, il nome è poco importante.

Questi strumenti di compartecipazione del debito sono essenziali in un delicatissimo momento come questo. O facciamo fronte comune in Europa e solidarizziamo o salta tutto.
O adesso o mai più e ormai non c’è più tempo. I paesi che vogliono gli eurobond sono 9 cui si sono aggiunti nelle ultime giornate Slovacchia, Cipro e i paesi baltici ( Lettonia , Lituania, Estonia).
In termini di PIL e peso geopolitico la maggioranza vuole questo strumento.
I nanetti del nord dietro ai quali si nasconde furbescamente la Merkel e la sua perpetua distaccata a Bruxelles Von der Leyden la devono smettere di opporsi, tenendo bene a mente che se falliscono le nostre banche falliscono pure le loro.

E poi diciamolo francamente signor Rutte (primo ministro olandese) se l’unione europea salta e falliscono diversi paesi europei i vostri tulipani chi li compra?E chi verrà a visitare le vostre piste da neve e le vostre città esimio signor Kurz?

Ecco cercate per una volta di guardare oltre il vostro orticello e cercate di capire che noi non siamo la Grecia e non ci faremo mettere i piedi in testa , ne mai accetteremo la troika o qualcuno che ci dirà di tagliare la sanità o le pensioni per rientrare nei vostri assurdi e ridicoli parametri.
Italia, Francia e Spagna sono too big to fail ricordatevelo bene Rutte, Kurz, Merkel e Von der Leyden. Stavolta non si scherza. Fine dei giochini. O fate così o salta tutto voi compresi.

Francesco Celotto


Francesco Celotto, imprenditore, analista finanziario indipendente, ex attivista M5S, candidato al Senato per M5S, già fondatore del gruppo grandi opere del M5S Veneto. Coautore di due libri sul disastro ambientale e la corruzione relativa alle grandi opere del Veneto (2012: Strada Chiusa con Marco Milioni; 2015 Strade Morte con Marco Milioni, Carlo Costantini, Massimo Follesa) , ex presidente di Veneto sostenibile ed ex vicepresidente della Associazione Soci Banche Popolari, già portavoce Covepa (Coordinamento Veneto Pedemontana Alternativa).


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed