attualita' posted by

Report: il ministro Speranza conosceva il critico Report OMS, ed ha avuto un ruolo nel suo affossamento

Sigfrido Ranucci presenta quello che è stato mandato in onda ieri a Report, e il tema più scottante è ancora il famoso tema del piano pademico non esistente e del report OMS critico vero l’Italia e cancellato.   Il documento, mai pubblicato, era stato redatto da Francesco Zambon, capo dei ricercatori OMS cui Ranieri Guerra – all’epoca direttore vicario – aveva intimato con forza di “correggere” il rapporto. Zambon, alla fine, si dimetterà dal suo ruolo: lo stesso non fece alcun membro dell’esecutivo Conte II, mai toccato dalla vicenda del report nascosto fino ad ora. Già, perché contrariamente a quanto sostenuto dall’ufficio stampa del Ministero della Salute in questi mesi, Roberto Speranza il documento lo aveva letto eccome, “ed emergerà un ruolo nella mancata pubblicazione”, specifica Ranucci a ‘Un Giorno Speciale’. “L’altra notizia sul piano pandemico è che siamo entrati in possesso di un documento, una consulenza giuridica, che il capo di gabinetto di Speranza aveva chiesto a un magistrato in merito alla possibilità di utilizzare il piano contro le influenze anche contro il Covid e se spettasse al Ministero attuarle”. Qual è stato il responso del magistrato in questione? “A tutti e due i quesiti il magistrato risponde di sì“. “Questa consulenza – aggiunge Ranucci – che avrebbe dovuto assicurare Speranza e il suo capo di gabinetto, in realtà li mette con le spalle al muro e questa sera la mostreremo“. Perchè se perfino un giudice dice che il piano anti influenzale doveva essere applicato, perché non lo è stato?

Buon ascolto


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal