attualita' posted by

RENZI, PRONTO A FAR CADERE IL GOVERNO PER I MIGRANTI, VINCE. IL M5S SI ARRENDE. Al via 600 mila regolarizzazioni

In tutto il governo non si trova un ministro disposto a dare le dimissioni per difendere gli italiani in questo momento di crisi, ma si è trovato un ministro, l’agricola Bellanova della renziana Italia Viva, che si è detta pronta alle dimissioni se non avessero regolarizzato 600 mila immigrati irregolari.

Lo scontro è durato poco: questa sera Conte ha incontrato Renzi, Boschi e Rosato, il mitico trio renziano ed ha accordato tutto: in cambio di un voto a favore di Bonafè ha dato il via libera alla SANATORIA, totale, non solo dei lavoratori agricoli, ma di TUTTI gli immigrati irregolari. Così invece di migliorare la produttività, gli investimenti, le produzioni di qualità, andremo avanti con un sistema produttivo semi-schiavista, che umilia e sfrutta i lavoratori, aiuta il caporalato e frena una vera evoluzione del mondo agricolo. Avremo la soddisfazione di avere lavoratori a tre euro la casa di pomodori, invece che macchinari moderni e lavoratori pagati in modo adeguato. La Sinistra ha raggiunto l proprio obiettivo: un pugno di “Paron da li bel braghi bianchi” che regna sui servi della gleba.

I Cinque Stelle, che fino a ieri vi si opponevano, hanno calato le braghe per salvare la cadrega a Bonafè, il ministro della Giustizia che  ne ha combinata una più di Bertoldo, ultima, per ora, quella con il PM Di Matteo. Del resto non poteva finire diversamente con un parlamento disposto a TUTTO, letteralmente, pur di riuscire a salvare la propria sedia. Come detto all’inizio, sarebbe molto bello che un ministro  minacciasse di dare le dimissioni se,per esempio, non si aiutano i ristoratori, o i parrucchieri, o i baristi italiani. Oppure minacciare le dimissioni se non si aiutano gli artigiani, i commercianti, i piccoli imprenditori. No, con Questo governo non lo vedrete mai.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed