attualita' posted by

RAPPORTO M.O.R.E. : DATI COMPARATI SUL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO E MONDIALE

 

Siamo riusciti a consultare il rapporto M.O.R.E., market overview real estate, dello Studio Morucci Corporate Finance e cercheremo di riassumervi alcuni dei dati più rilevanti in esso riportati sia per quanto riguarda il mercato italiano, sia quello europeo , sia quello oltreoceano.

Iniziamo con una analisi settoriale riguardante le superfici commerciali nei centri urbani e negli outlet:

Ricordiamo che il CAGR (compounded annual growth rate) non è altro che il tasso medio di crescita calcolato su periodi pluriennali. In questo caso abbiamo una crescita positiva inteessante dei canoni a Roma e Milano, mentre negativa  a Napoli. In calo anche gli affitti negli outlet. Se invece vediamo i valori assoluti si può notare come i cali siano relativi alle posizioni e soluzioni che prima avevano rendimenti superiori alle medie, per cui abbiamo un aggiustamento verso un valore medio che , nei valori massimi va dai 4,75 di Roma ai 6,35 di Milano per i negozi in centro , dal 7,75$ di Milano all 8% di Roma per gli outlet, mentre per i centri commerciali siamo intorno al 6,5% ed al 6,75%.

Passiamo al settore degli uffici.

In questo caso le variazioni nel tempo dipendono molto di più dalla transazione urbana delle aree terziarie e dalla domanda locale. Chiaramente Milano, cuore economico dell’Italia garantisce tassi di crescita e di rendimento più elevati.

Sulle superfici industriali la situazione è un po’ diversa:

I tassi di crescita sono negativi o molto bassi, ma i ritorni sono elevati , soprattutto si sono riazati dopo la crisi del 2008, indice che il sistema industriale ha ripreso una sua certa vitalità . In questo caso Roma ha un rendimento più elevato di Milano.

Comunque tra il 2014 ed il 2016 si è assistito ad una crescita nelle transazioni immobiliari sia nel residenziale sia negli altri settori.

 

 

Secondo i dati Banca d’Italia si è assistito di nuovo ad un aumento nell’erogazione dei mutui , sia nel loro peso rispetto al valore complessivo dell’immobile transato, e questo è un segno di ottimismo .

I prezzi sono in calo, inutile nasconderlo , bisogna solo sperare che sia il minimo di un ciclo immobiliare di medio periodo.

Se consideriamo il 2016 nel suo complesso, confrontando i due semestri, e con il 2015, la situazione non è molto diversa

Qui invece una descrizione complessiva del mercato immobiliare italiano 2016.

 

 

 

Come si comporta il mercato immobiliare italiano nei confronti di quello internazionale ?

 

Vediamo come si piazzano gli immobili italiani in un quadro internazionale.

 

In Italia la città più interessante, sia per investimento sia come resa, è Milano, mentre Roma ha una posizione secondaria.

Grazie Mille


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog