attualita' posted by

“QUELLI BRAVI”: LA CAPOLISTA MACRONIANA IN EUROPA FA UN DISASTRO CON LA SUA PRIMA INTERVISTA

 

 

Nei media mainstream i politici sovranisti vengono presentati come una massa di dilettanti allo sbaraglio mentre “Quelli Bravi” i professionali, quelli attenti, sono la massa di fini, educati e colti politici del PPE, di Socialdemocratici, e soprattutto dell’ALDE, questi ultimi tutti educati alla Bocconi o all’ENA, o in qualche altra scuola superiore, padroni dell’economia e della diplomazia….

Oppure no?

La capolista de LREM, il principale gruppo ALDE ed espressione del Macronismo più puro e pure ex ministro ai rapporti con l’Europa, Nathalie Loiseau,  decide di rilasciare  un’intervista “Off”, cioè con parole di cui non si sarebbe dovuta conoscere la fonte, a dei giornali francesi ed amici. Le Soir, quotidiano belga, pubblica invece la minuta del giornalista comprensiva del nome di chi ha parlato e dei giudizi taglienti, e diciamo poco, suoi suoi colleghi dell’ALDE e sui possibili alleati. Vediamo i migliori, riportati da Liberation e dall’Independent:

  • Guy Verhofstadt, ex presidente belga dell’ALDE  a cui lei vuole succedere, è  un “Vecchio le cui ambizioni sono state frustrate per 15 anni” (e forse ha anche ragione);
  • Sophie in’t Veld, olandese dell’ALDE, che punta anche lei alla presidenza “Ha perso tutte le battaglie che ha combattuto“;
  • Fredrick Federley, candidato svedese all’ALDE, è “Un uomo al servizio della destra teutonica” (per fortuna che Francia e Germania sono alleate….);
  • Manfred Weber, candidato alla presidenza della commissione per il PPE “Un ectoplasma che non è mai riuscito in nulla“;
  • Angela Merkel “Il problema dell’Europa”
  • il suo stesso collega LREM Jean Arthuis, che cerca di allargare il gruppo dell’ALDE con grandi sforzi, “Un uomo inacidito

Naturalmente tutto questo ha causato un cataclisma nell’ovattato mondo europeo, soprattutto perchè sono stati attaccati membri dello stesso gruppo e possibili alleati. Per fortuna che, prima dell’intervista, la Loiseau era stata avvisata di mantenere dei toni bassi perchè “La superbia è considerato il principale difetto dei francesi”.

La Loiseau ha quindi compiuto il più banale degli errori: prima ha smentito l’intervista, che aveva però dei testimoni, quindi si è scusata per una cosa che non avrebbe detto. Superba, e sena neanche il coraggio di riconoscerlo.

Il suo collega Arthuis  ha fatto notare con sarcasmo la stupidità del suo comportamento:

Saluto l’intelligenza politica di Nathalie Loiseau, e la sincerità delle sue smentite. Un’entrata promettente al Parlamento Europeo.  

Questa clamorosa gaffe in fase di trattativa le è costata la presidenza del nuovo gruppo ALDE (ora Renew Europe) , a cui ha rinunciato, ma anche probabilmente la guida anche a tutta la componente macroniana. Un danno colossale, con la beffa che la presidenza probabilmente andrà ai…. rumeni.

Questa è la saggezza politica di quelli “BRavi” e “Competenti”. Mia nonna, che aveva la quinta elementare, mi diceva che prima di parlare era meglio contare fino e dieci e comunque si sarebbe detta una sciocchezza, ma mia nonna non aveva frequentato l’ENA….

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi