Seguici su

Attualità

Quali sono i paesi europei che hanno tagliato di più il consumo di gas?

Pubblicato

il

Per far fronte alla riduzione delle forniture di gas russo dall’inizio della guerra in Ucraina, i Paesi dell’Unione Europea avevano fissato l’obiettivo di ridurre il consumo di gas naturale del 15% tra agosto 2022 e marzo 2023 rispetto alla media degli ultimi cinque anni.

A dicembre, Eurostat ha annunciato che l’UE è sulla buona strada per raggiungere tale obiettivo, con un calo del consumo di gas nell’UE-27 di circa il 20% nel periodo agosto-novembre (rispetto alla media 2017-2021).

Come illustra questa mappa di Martin Armstrong di Statista, nel periodo in questione il consumo di gas è diminuito nella maggior parte degli Stati membri.

In 18 Paesi, tra cui la Germania (-20%), il consumo è sceso oltre l’obiettivo del 15% e, in alcuni casi, in modo significativo: Finlandia (-53%), Lettonia (-43%) e Lituania (-42%) hanno registrato le maggiori riduzioni dei consumi.

Pur avendo ridotto l’uso di questa fonte energetica, 6 Stati membri non hanno ancora raggiunto l’obiettivo del 15%.

In due Paesi, invece, il consumo di gas naturale è aumentato: a Malta (+7%) e in Slovacchia (quasi +3%), a segnare che la situazione non è uguale per tutti, ma qualcuno non ne ha sofferto.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito