attualita' posted by

PRONTO! C’E’ LA SCINTILLA?

Parliamo ancora di Telecom, è evidente anche all’uomo della strada, che il suo amministratore delegato sia stato “invitato” ad andarsene con un congruo gruzzolo, affinché anche le più recalcitranti voglie di dare voce alla ragione venissero sopite, ma cosa l’avrà messo contro il suo datore di lavoro che appena 15 mesi prima l’aveva cercato?

Ebbene, lasciatemi pensare male, sport nel quale ho un discreto talento, la risposta sta nell’organigramma delle aziende del gruppo Telecom, come da immagine a fianco, che potete trovare integralmente qui.

Nell’angolo in basso, cerchiato di rosso…. remoto quadratino al margine della galassia delle telecomunicazione, tenuto fuori dalla mondanità rumorosa dei media, c’è la scintilla di cui al titolo.

Sparkle, e chi l’ha mai sentita?

E’ un azienda ad elevata tecnologia, al 100% di proprietà Telecom, a sua volta Sparkle è proprietaria dei cavi sottomarini in fibra ottica,  560 mila chilometri di conduttori che collegano le sponde americane con il mediterraneo, passando per l’oceano atlantico, e poi ancora avanti fino all’oceano indiano.

Non male come boccone! Inoltre fattura 1300 milioni di euro l’anno, ed infine su questi cavi passano dati importanti, internet, la telefonia, ed anche informazioni militari, è quindi un’azienda strategica.

Tutto in mano Italica, almeno fino a questo momento, ma come sappiamo da un poì di mesi Vivendi (Francese) controlla di fatto Telecom, e adesso potrà vendere Sparkle a Orange, una compagnia telefonica dello stato francese.

Mi domando se il nostro governo abbia assunto un sonnifero di proporzioni titaniche, cosa è necessario per svegliarli dal torpore? Forse un naufragio dell’intero paese?

Mi domando anche come non ci siano reazioni dalla parte opposta dell’atlantico, ma vi fidate della Francia da sempre amica mal corrisposta della Germania?

Abbiamo già superato la soglia di sopportabilità ed il momento di dire basta è alle nostre spalle…. Anche se in ritardo, spero ancora in un colpo di coda, prima che questo paese diventi solo uno spazio commerciale italiano (o sarebbe meglio dire coloniale).

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog