europa posted by

Picketty afferma che la Germania non può insegnare la virtù che mai ha avuto: della serie, i tedeschi non pagano i propri debiti ma sanno fare la morale ai vicini

Picketty non è il mio economista di elezione ma apprezzo il suo coraggio che lo porta a prendere posizioni fuori dal coro, secondo me spesso troppo teoriche ed ideologiche ma certamente affascinanti quanto meno per l’idealismo che permea le valutazioni proposte. Rispetto.

Oggi devo dire che ha saputo colpire nel segno: in una intervista allo Zeit, il giornale dell’intellighenzia nobile di sinistra tedesca, esprime un concetto tanto semplice quanto incisivo*:

Piketty: “Germany Has Never Repaid Its Debts; It Has No Standing To Lecture Other Nations”

[La Germania non può dare lezioni a nessuno in tema di pagamento del debito]

Effettivamente quanto afferma il neomarxista francese è vero, la Germania non ha ALCUN titolo per insegnare la virtù del ripagare il proprio debito, assolutamente a nessuno. Invece l’Italia ne ha pieno titolo, e questo lo dico alla faccia di certi italiani stupidi che invece di vedere i pregi e le virtù del nostro Paese pensano solo ad affossarlo, magari non sapendo nemmeno perché lo fanno.

Tutto questo va contestualizzato a fronte dell’evidenza che PER SOPRAVVIVERE SENZA DIVENTARE SCHIAVA DEL DEBITO (detenuto dagli stessi che oggi impongono l’austerità, ndr) la Grecia di Tsipras necessita di un taglio sostanziale del debito che la Germania NON VUOLE CONCEDERE!

Mi sono preso dunque la briga di approfondire e lo voglio fare presentandovi un grafico, keep it simple:

 FireShot Screen Capture #016 - 'GreeceDefaultHistory_png (685×521)' - www_zerohedge_com_sites_default_files_images_user92183_imageroot_2015_06_GreeceDefaultHistory

Prima di tutto notiamo che la Grecia effettivamente ha sempre avuto dei problemi strutturali; e qui mi domando come è stato possibile che sia stata fatta entrare nell’euro, se non in forza di una spinta geopolitica tedesca molto simile al Drang nach Osten di hitleriana memoria – spinta per altro pubblica e mututa anche per giustificare l’accesso nell’EU di tutto il blocco dell’Europa dell’Est ex comunista -. Andando all’Italia, questo sembra il posto storicamente più sicuro per mettere i soldi, paga (quasi) sempre. Per inciso, l’Italia è un paese intrinsecamente ricco, questo non dimenticatevelo mai (è la storia che lo dice). Al contrario la Germania no, direi anzi l’inverso, ha passato in default non poco tempo e negli ultimi centocinquanta anni ricordiamo almeno tre casi dove non ha ripagato il proprio debito, dopo la prima guerra mondiale, dopo la seconda e poi anche nel ’90 quando le furono abbonati i debiti di guerra divenuti inesigibili (…)**. Dunque, a fronte di tali elementi, oggi è perfettamente inaccettabile che la Germania sia così inflessibile con la Grecia. Punto e finito.

Ma si sa, la storia la scrive sempre chi vince e comunque il più forte ha sempre maggiore voce in capitolo, si chiama sudditanza psicologica, quella stessa sudditanza che calcisticamente in Italia conosciamo bene quando ad esempio gioca la famosa squadra torinese con le strisce bianche e nere come quelle dei carcerati, ma in senso verticale. Ossia, la Germania è difficile da mettere al muro, difficile costringerla a pagare. Ci provò la Francia dopo Versailles solo per arrivare alla successiva resa nella WWII firmata nello stesso vagone ferroviario dove fu sancita la resa tedesca della prima guerra mondiale. Segui l’iperinflazione, la rovina della Germania, e via di seguito in termini di vendetta contro la Francia e l’Europa che l’aveva sconfitta.

Dunque, possiamo concludere che la Grecia essendo un paese poco bellicoso non fa paura a nessuno militarmente, forse è per questo che le si riserva tale e tanta inflessibilità da parte di chi di debiti ne ha lasciati indietro davvero tanti. Parimenti, va ricordato che se è vero che la Grecia ha passato la maggior parte del tempo in default è anche vero che è stata regolarmente depredata dai paesi vicini, non ultimo il caso dell’oro greco non restituito dalla Germania 70 ani fa (senza dimenticare che i gentleman tedeschi trafugarono anche l’oro italiano durante la fuga dopo la seconda guerra mondiale, oro che MAI fu restituito completamente, argomento di un prossimo articolo***)

Come non è sindacabile che l’Europa sia un continente in cui, quando la Germania va bene, il resto deve preoccuparsi: vedasi il periodo a cavallo della seconda guerra mondiale, Francia ed Italia andarono in recessione da appena prima della guerra fino al 1944-45 mentre la Germania andò in recessione solo a partire dal 1945-46, ma questa sarà materia di un altro intervento in preparazione. In ogni caso non dimenticate mai le parole di Adenauer, padre dell’Europa e presidente della Germania in pace: i tedeschi sono un popolo pericoloso per i vicini – diceva -, fatto da pecoroni cannibali. Anche questo sarà il corollario dell’intervento che sto elaborando.

Mitt Dolcino

_________________

* http://www.zerohedge.com/news/2015-07-06/piketty-germany-has-never-repaid-its-debts-it-has-no-standing-lecture-other-nations

**

https://scenarieconomici.it/nel-1953-e-nel-1990-la-germania-venne-graziata-con-enormi-cancellazioni-di-debiti-dal-resto-deuropa/

http://www.fondionline.it/indicecms.php?idpagina=art&idart=39346

*** http://www.storiainrete.com/wp-content/uploads/2010/02/02-nazigold.pdf

1

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog