attualita' posted by

Parte la terza borsa cinese, una fetta della “Rivoluzione culturale” di Xi Jinping

La Cina lancia la sua terza borsa valori nazionale, dopo Shanghai e Shenzhen, ma con delle caratteristiche particolari: prima di tutto nella capitale, Pechino e quindi rivolta verso le piccole/medie aziende manifatturiere cinesi.

 Questa borsa raccoglierà le società che facevano parte del cosiddetto mercato NEEQ, partito nel 2015 con la stessa finalità di sviluppo per le piccole/medie imprese, ma che è mai seriamente decollato.  In questo modo, ci sono tre livelli di mercati dei capitali diversi,  da Shenzhen, Shanghai a Pechino: Shanghai è raccoglie le società di grandi dimensioni, Shenzhen si basa sulle società di carattere innovativo mentre Pechino si concentrerà sulle piccole e medie aziende manifatturiere e sulla loro innovazione di processo e di prodotto.

Il tentativo di organizzare un mercato per lo sviluppo della classe media nazionale, tagliandola fuori dai mercati finanziari esterni, ha una sua logica nel nuovo corso cinese che punta a una situazione molto più “Autarchica” e controllabile dal governo. Da un lato si è usato molto bastone sulle grandi aziende, anche del web, riportandole sul mercato finanziario nazionale, o al massimo su quello controllato di Hong Kong, è chiudendo progressivamente ogni possibilità di svilupparsi all’estero, Dall’altro si è richiesta una gestione completamente nazionale dei dati, e infine si è giocato sulla leva fiscale con la prospettiva di un aumento del peso fiscale sui redditi più elevati, e ora si punta sulle piccole e medie aziende, cercando di migliorare la loro capitalizzazione attraverso un sistema di finanziamento diretto, senza il transito in un sistema creditizio che incomincia a mostrare qualche crepa, come mostrano i casi Huarong ed Evergrande.  Un programma interessante, che  lo sarebbe  anche di più se accompagnasse qualche libertà personale. Purtroppo su questo lato la Cina non ci sente e, del resto, anche l’Occidente sta diventando piuttosto sordo. 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal