attualita' posted by

NON SARA’ UNA RIAPERTURA, MA UN MASSACRO. Non ci sarà vera ripresa per moltissimi.

 

Oggi,in teoria , vi sarà una riapertura, ma sarà una riapertura triste, senza smalto, senza sorrisi. Oggi sono partiti i primi i primi treni mattutini, da Milano a Roma, ad alta velocità, ed erano quasi pieni, o almeno come si può definire “Pieno” un treno con metà dei posti obbligatoriamente vuoti. Un treno “Mezzo vuoto e mezzo pieno”, come cantava , De Gregori, ogni due ore, quando prima viaggiava un treno ogni quarto d’ora, e completamente pieno. Forse nessuna immagine è migliore di questa per capire la realtà della “Ripresa” e della “Fase due”: una ripresa ad un sedicesimo del normale.

Vi proponiamo un video di fanpage che presenta le difficoltà di molti settori, come la ristorazione, o i servizi alla persona.

Questa ‘ una ripartenza ? No, è una agonia . Facciamoci qualche domanda:

  • come possiamo pensare di far ripartire i trasporti quando l’occupazione di bus , pulman e treni varia da 1/4 ad 1/8? di quella normale? Chi pagherà gli extra costi?
  • per fortuna che non c’è ripresa, perchè se oggi avesse viaggiato lo stesso numero di pendolari che viaggiavano a gennaio dove pensate che gli avrebbero messi?
  • si parla di riapertura per il servizio a prelievo nei ristoranti, perfetto, basta un cuoco ed uno alla cassa per ogni ristorante, ed il resto del personale ? Perchè avere un localedi 200 mq quando me ne bastano 50?
  • che ne facciamo dei baristi? come si può avere un bar e rispettare , anche se potessero aprire, il distanziamento?
  • quanta gente avrà voglia di andare in pizzeria o al bar, anche da asporto? e quanta in un locale chiuso?

Questa apertura è solo una prova, un test generale, che non è detto che conduca a qualcosa. Anzi rischia di far sentire con ancora più profondità ed acutezza la crisi ed il disastro che si prepara. Intanto il nostro Leader Massimo si bea del fatto di aver fatto riaprire, quando di riapertura non ce n’è. Lui è contento, gli italiani, in mezzo al caos ,molto meno.

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal