attualita' posted by

Natale in anticipo! Bug nel software di Compound distribuisce 162 milioni in token agli utenti

 

Per qualcuno nel mondo DeFi, delle finanza decentralizzata, Babbo Natale è arrivato in anticipo a causa di un bel bug di programmazione. Il protocollo di staking Compound ha distribuito 162  milioni in token, secondo quanto detto dal fondatore,   Robert Leshner, il tutto a seguito di un aggiornamento del software non ben riuscito.

Come twittato da Leshner la distribuzione dei token programmata in seguito dell’upgrade è stata eccessiva per un totale che, alla fine, è risultato pari a 162 milioni di dollari al valore del token in quel momento.

Alcuni, incluso uno sviluppatore principale della piattaforma DeFi Yearn, lo stanno definito come la più grande perdita di fondi in un incidente da programmazione di smart contract.

Cosa è andato storto? I protocolli DeFi come Compound sono progettati per ricreare sistemi finanziari tradizionali grazie a smart contract, contratti su blockchain auto-eseguibili. Un modo per dare più certezza e senza interventi umani.  Mercoledì, Compound ha lanciato quello che avrebbe dovuto essere un aggiornamento piuttosto standard. Subito dopo l’implementazione, tuttavia, era chiaro che qualcosa era andato seriamente storto, dato che gli utenti stavano ottenendo milioni in token Comp, con una singola transazione che ne ha spostai 30 milioni.

Il c contratto “Comptroller”, che comanda tutto il sistema, aveva per fortuna una quantità limitata di token, ma, per qualche motivo, questo

“Quando la funzione drip() è stata attivata questa mattina, ha inviato l’arretrato (202,472,5, circa due mesi di COMP dall’ultima volta che è stata chiamata la funzione) nel protocollo per la distribuzione agli utenti”, ha scritto Leshner in un tweet domenica mattina.

Leshner ha notato che questo ha portato la comp totale a rischio a 490.000 token comp, o circa $ 162 milioni.

Ci sono alcune proposte per correggere il bug, ma il modello di governance di Compound è tale che qualsiasi modifica al protocollo richiede una finestra di voto di più giorni quindi nulla si sarebbe potuto fare  per correggere l’errore. Un’altra mancanza dei protocolli DeFi è spesso l’impossibilità di agire in emergenza ed essere approvati ex post.  Al CEO non è rimasto che chiedere ai membri della comunità di restituire volontariamente i token, minacciando gli altri di essere segnalati all’IRS per  il pagamento delle imposte sull’utile relativo non meritato. Pare che 117 mila token siano tornati indietro volontariamente, segno che quindi comunque la comunità ha mostrato una certa compattezza.

Paradossalmente il token non ne ha risentito più di tanto, con un calo solo del 5% in una giornata non positiva quasi per tutti:

 

I fondi comunque non interessavano i fondi gestiti da Compound, che resta sicuro, ma solo il token proprietario Comp.

Compound è il quinto protocollo DeFi più grande al mondo con un valore totale bloccato di $ 10,3 miliardi, secondo DeFi Llama, che fornisce classifiche e metriche per i protocolli DeFi. Il problema non è tanto nella perdita dei fondi, che, al limite porteranno solo a un ritardo nell’emissione di nuovi token, quanto di fiducia nel sistema DeFi.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal