attualita' posted by

Macron pensa di vendicarsi del Regno Unito per la pesca con la finanza

 

Lo scontro  tra il Regno Unito e la Francia sull’accesso alle acque di pesca britanniche – una questione controversa che ha quasi fatto naufragare l’accordo commerciale post-Brexit – si inasprisce e  la Francia ha apparentemente deciso di optare per un attacco duro al Regno Unito.

La scorsa settimana, i funzionari francesi hanno minacciato d’interrompere l’elettricità all’isola di Jersey, controllata dal Regno Unito, mentre una “protesta” organizzata dai pescatori francesi ha quasi provocato uno scontro tra navi militari britanniche e francesi. Ora, la Francia sta minacciando di fare tutto ciò che è in suo potere per far fallire un accordo dell’UE che amplierebbe l’accesso ai mercati europei per le società finanziarie britanniche.

In linea con le minacce fatte da un diplomatico francese la scorsa settimana, Bloomberg riferisce che i diplomatici francesi stanno lavorando per bloccare un accordo che aiuterebbe a ripristinare parte dell’accesso delle società finanziarie britanniche  ai mercati europei, diritto che è andato perso quando la Brexit è entrata ufficialmente in vigore in seguito la fine della transizione e l’inizio del 2021.

Sebbene non avrebbe molto effetto pratico a breve termine, il raggiungimento di un memorandum d’intesa tra il Regno Unito e l’UE sui piani per reintegrare i loro sistemi finanziari è visto dal Regno Unito come un primo passo fondamentale per ripristinare il livello di accesso precedente. I negoziati a Bruxelles alla fine di questo mese riuniranno i leader dell’UE per approfondire la discussione di un potenziale accordo sull’accesso al mercato. A dire il vero, l’UE ha affermato che non ha fretta di ripristinare le regole di reciprocità che ripristinerebbero i diritti commerciali per le società finanziarie britanniche.

Alla fine di marzo, la Gran Bretagna e l’UE avevano concordato testo  sull’accesso transfrontaliero ai mercati finanziari. Sebbene la concessione delle cosiddette equivalenze che consentirebbero alle società finanziarie del Regno Unito di lavorare in Europa rimane un processo separato e unilaterale, il MoU, Lettera  d’intenti,  contribuirebbe ad accelerare il processo. Altrimenti le banche inglesi saranno costrette ad aprire sedi e filiali nel contiente per potervi operare.

Tutti i 27 stati dell’UE devono firmare un memorandum d’intesa prima che possa essere implementato. BBG afferma che i colloqui potrebbero iniziare nei prossimi giorni, ma se gli inglesi si rifiutano ancora di distribuire licenze di pesca per le acque intorno all’isola di Jersey per allora, possono aspettarsi che i francesi facciano tutto ciò che è in loro potere per bloccare i colloqui sul memorandum d’intesa.

 

Le acque attorno a Jersey con le posizioni di navi britanniche e francesi (Bloomberg)

La Francia ha accusato il governo britannico di aver rinnegato alcune delle sue promesse dall’accordo Brexit rifiutandosi di concedere licenze per i pescatori francesi in alcune acque di pesca controllate dagli inglesi, principalmente quelle al largo dell’isola di Jersey, che si trova vicino alla costa francese. Questa potrebbe essere la costosa vendetta di Macron

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal