attualita' posted by

Ma ci faccia il piacere…… AUTOSTRADE VANTANO IL LORO COSTO RIDOTTO AHAHA

 

 

 

Il Governo ha deciso un nuovo schema di convenzioni autostradali, che dovrebbe sostituire l’attuale e potrebbe portare ad una riduzione del costo dei pedaggi, o almeno ad un maggiore controllo dei loro aumenti, calmierando il rendimento degli investimenti e collegando la restante parte ad indicatori di prestazione, cioè quindi alle manutenzioni etc.

Un PICCOLO passo avanti, perchè un sistema veramente economicamente corretto NAZIONALIZZEREBBE i monopoli naturali come Acqua, rete elettrica, rete gas, ed Austostrade, ma , se non altro, un piccolo miglioramento. Naturalmente ha risposto autostrade con un comunicato fra il risibile e l’irritante:

“LE TARIFFE ITALIANE SONO FRA LE PIU’ BASSE IN EUROPA”

Con questa affermazione AISCAT Autostrade ha deciso UFFICIALMENTE di ritenere stupidi tutti i 60 milioni di abitanti.

Chiariamo qualche dato: il pedaggio non è assoluto in Europa. Si paga in :

Però in Gran Bretagna è solo per piccoli tratti o singoli ponti, non è un sistema assoluto e diffuso come da noi. Si  paga sulla M6 per 40 km, per esempio. In Polonia solo in 4 autostrade e la tariffa più alta è 18 euro. In Germania SOLO PER I MEZZI SOPRA LE 7,5 TONNELLATE. Le auto noon pagano.

Questi paesi hanno la “Vignetta” periodica o annuale

In Svizzera sono 36 euro, in Romania 28 euro, Ungheria 132 euro annui, ma con soluzioni settimanali o zonali, Austria 35,5 euro annui……

 

Non hanno pedaggi o lo hanno solo peer singoli ponti…

  • Andora
  • Estonia
  • Finland
  • Iceland
  • Kosovo
  • Cyprus
  • Lichtenstein
  • Luxembourg
  • Malta
  • Monaco
  • San Marino
  • Ukraine
  • Vatican
  • Albania
  • Belgium
  • Denmark
  • Lithuania (solo per mezzi pesanti su certi ponti)
  • Latvia (solo per mezzi pesanti su certi ponti)
  • Montenegro
  • Netherlands
  • Sweden

 

Ad esempio si paaga il lunghissimo ponte che unisce Danimarca e Svezia.

ORA IN ITALIA PER UN SOLO VIAGGIO DI ANDATA DA  BOLOGNA A ROMA SI SPENDONO 28 EURO. O DA MILANO A ROMA 41 EURO. DIRGLI  CHE LE SUE TARIFFE SOLO LE PIU’ BASSE E’ UNA AUTENTICA PRESA IN GIRO.  Significa ritenere che gli italiani siano una massa di boccaloni che non viaggia mai e che non sa quello che paga per i (mediocri, basta provare ad andare al mare da Milano in  un weekend estivo) servizi autostradali. Agli esosi pedaggi bisogna poi unire i costi esosi dei carburanti.

Essere letteralmente rapinati dalla tariffe va bene, essere presi in giro no…


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi