Seguici su

Attualità

L’Università del Colorado investe nella fusione nucleare con il laser

Pubblicato

il

I funzionari della CSU , Colorado State University, in collaborazione con dei partner commerciali della Marvel fusion, hanno deciso di finanziare la realizzazione  di un complesso di ricerca del costo di 150 milioni di dollari per ospitare laser fra i più avanzati al mondo destinati alla ricerca della fusione nucleare.

La tecnologia laser è ora il metodo principale nella ricerca del successo replicabile della fusione. A differenza della fissione, la divisione degli atomi radioattivi, la fusione fonde i nuclei atomici per rilasciare calore allo stesso modo del sole, con un minimo di rifiuti pericolosi e senza gas serra.

La CSU completerà il suo laboratorio laser avanzato esistente in collaborazione con la società tedesca privata Marvel Fusion. 

Che cos’è l’energia da fusione e perché è importante?

la fusione nucleare genera calore tramite la fusione di più atomi, a partire dall’idrogeno, generando atomi più pesanti e creando energia nel processo. La fusione è il processo utilizzato dal Sole per generare energia. Normalmente però le centrali nucleari utilizzano il processo opposto, la fissione, spingendo atomi estremamente pesanti, come quelli di certi isotopi di uranio  a spezzarsi e sempre generando energia nel processo

La fusione nucleare però lameno ufficialmente, richiede  grandi quantità di energia per essere generata.

Qual è il ruolo dei laser nello studio della fusione?

I ricercatori hanno provato molti metodi meccanici e ad alta tecnologia per creare la fusione calda. La tecnologia attuale più promettente coinvolge il surriscaldamento di nuclei atomici, di solito di deuterio o trizio, con laser a livelli crescenti di intensità e frequenza.

Gli scienziati del laboratorio Lawrence Livermore in California hanno ottenuto una svolta nel dicembre e, cosa ancora più importante, sono stati in grado di ripetere e amplificare i buoni risultati due volte quest’estate. Ora la CSU vuole proseguire su questa strada con laser ancora più avanzati.

La CSU ha un laboratorio laser di spicco da 10 anni, il laboratorio Advanced Beam al campus di Foothills.

“Attualmente, abbiamo un sistema laser molto potente alla CSU che viene utilizzato a livello nazionale e internazionale. E questa nuova struttura avrà almeno tre di questi laser, ma ognuno sarà almeno due volte più potente dell’attuale laser”, ha detto Grant Calhoun, direttore della ricerca industriale della CSU. “Quindi si tratta di un miglioramento enorme in termini di potenza e velocità.”

LA CSU ha deciso di effettuare questo investimento nella ricerca con la tedesca Marvel Fusion, una delle maggiori aziende private impegnatr nel settore. Questa società sta sviluppando una tecnologia legata alla fusione in un certo senso opposta rispetto a quella del Lawrence Livermmore Laboratory: mentre il secondo sfrutta impulsi laser lunghi, ma che possono essere ripetuti con frequenza bassa, poche volte al giorno, Marvel sta sviluppando una tecnologia basata su impulsi brevi, energetici e ripetuti, che ha una maggiore possibilità di implementazione pratica.

Marvel e altri utenti privati possono approfittare dei finanziamenti del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti che mettono in contatto i ricercatori con imprenditori tecnologici, ha detto Calhoun. Non sono stati forniti dettagli sulla suddivisione dei compiti fra Marvel e CSU o degli oneri finanziari collegati al progetto di investimento.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


2 Commenti

2 Comments

  1. Pingback: Le nuove frontiere della fusione nucleare aneutronica

  2. Pingback: Energia da fusione nucleare senza radiazioni di neutroni – Rivista Periodica d'Osservazione Casuale

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento