attualita' posted by

L’unica via per l’inflazione (Però non sarà una vittoria per la libertà)

A partire dal 2008 abbiamo avuto, negli USA e in Europa, due potenti ondate , (almeno due, perchè negli USA potremmo parlare anche di tre) di Quantitative Easing, di emissione di moneta contro l’acquisto di titoli di stati o privati. Con queste condizioni avremmo dovuto vedere un’esplosione dell’inflazione, ma questa non c’è stata, come possiamo vedere nei seguenti grafici relativi agii USa ed all’area Euro:

E qui invece Euro

Perchè,. nonostante l’iniezione monetaria, non è esplosa l’inflazione? perchè si è scaricata sul valore degli asset, dei beni di investimento, che, a partire dalla crisi del 2008 sono cresciuti in modo molto sensibile:

quindi la massa monetaria immessa non si è versta sulla capacità di acquisto dei beni, quindi sulla possibilità di consumo delle persone (e questo si può vedere dal crollo del valore delle commodity, delle materie prime), ma solo sul valore dei beni di investimento. Però senza un adeguato incremento dei redditi l’aumento del valore degli asset si converte in un calo del loro rendimento quasi verticale.: infatti l’aumento dei prezzi è solo di carattere speculativo, non riflette nessun reale aumento di domanda dei beni alla base dell’asset stesso e neppure una capacità diffusa di maggiore remunerazione del bene, come, ad esempio, una possibilità di pagare affitti più alti per un immobile. Per darne un esempio del crollo dei rendimenti  prendiamo il P/E (Prezzo/dividendi) del NASDAQ e ricordiamo che più alto è il P/E, minore è il rendimento:

Quindi l’equazione moderna è : Massa Monetaria – Redditi invariati –  crescita valore asset – calo del rendimento. I tassi negativi sono anche figli di questa distorsione.

Se la banca centrale potesse far aumentare direttamente la domanda, allora questo effetto non si produrrebbe, ed ecco la grande novità, le CBDC, Central Bank Digital Currency, le valute digitali emesse dalle banche centrali, che arrivano direttamente al consumatore saltando l’0intermediazione bancaria.

La Popular Bank of China ad ottobre ha compiuto il più grande esperimento legato a questo tipo di valuta. Ha emesso 1,5 milioni di dollari, 10 milioni di yuan, che sono stati offerti a 50 mila persone tramite una lotteria nello Shenzhen a cui hanno partecipato 2 milioni di persone. Ognuno dei vincitori della lotteria ha avuto la possibilità di scaricare un wallet, un portafoglio digitale da istallare sul telefono o sul PC,  con 30 dollari circa in digital Yuan, che poi sono stati spesi in 3000 punti vendita e negozi online convenzionati.

In questo modo la Banca Centrale cinese riesce a spingere direttamente i consumi senza emettere valuta nel sistema creditizio e quindi evitando, almeno apparentemente e nelle sue aspettative, di incrementare il valore degli asset, ma potenzialmente intervenendo sulla domanda dei beni e  sull’inflazione.  Naturalmente la precondizione è che esista ancora un legame fra salari e domanda di beni, e questo è un fattore tutto da valutare.

Gli svantaggi delle CBDC?

  • il settore bancario perde funzione e significato con le CBDC. Che faremo di questi ruderi di un’epoca passata?
  • se domani non si è d’accordo con il Partito Comunista Cinese (o con la Commissione Europea, se nascerà il digital euro) questa potrà bloccarvi il wallet privandovi del denaro e della possibilità di spenderlo. Le autorità avrnno un controllo totale sulla vita delle persone.

Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito