attualita' posted by

Lo scopritore della variante: a ora il ceppo Omicron è meno stabile e pericoloso del Delta

 

Poi questa mattina, il medico di Pretoria che per primo ha lanciato l’allarme sul nuovo ceppo e che è un consigliere sui problemi del Covid-19 del governo sudafricano ha affermato che i sintomi legati alla variante del coronavirus Omicron sono stati finora lievi.

Contrariamente al panico scatenato da molti media  mainstream occidentale, Barry Schoub, presidente del Comitato consultivo ministeriale sui vaccini, ha dichiarato domenica a Sky News che mentre il Sudafrica, che per primo ha identificato la nuova variante, ha attualmente 3.220 persone con l’infezione da coronavirus in generale e, nonostante  la variante sembra si stia  diffondendo  rapidamente, non c’è stato un vero aumento dei ricoveri.

I casi che si sono verificati finora sono stati tutti casi lievi, da lievi a moderati, e questo è un buon segno“, ha detto Schoub, aggiungendo che era ancora presto e nulla era ancora certo.

Ancora più importante, e in contrasto con la narrativa allarmista, Schoub ha affermato che il gran numero di mutazioni trovate nella variante dell’omicron sembra destabilizzare il virus, il che potrebbe renderlo meno “adatto” rispetto al ceppo delta dominante. Alla fine quindi Omicron sarebbe un ceppo secondario, anche se molto diffuso, e dalla reazione debole.

 

Nonostante queste notizie positive Omicron ha portato a un blocco dei viaggi verso e dal Sud Africa, blocco che è completamente ingiustificato. Anche se il dottor Schoub ha detto: “In un certo senso, si spera che non sostituisca il delta perché sappiamo che il delta risponde molto bene al vaccino”, ha detto.

Allo stesso tempo, si potrebbe sottolineare che mentre Omicron potrebbe presto diventare il ceppo dominante a causa del suo più alto valore di R (o ritmo di trasmissione), ciò potrebbe essere una benedizione mascherata proprio perché meno stabile e pericoloso rispetto a Delta.

Ecco l’intervista al dottor Schoub


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal