attualita' posted by

Litio: Cina superpotenza mondiale, Nevada superstato USA

 

Con il passaggio in corso ai veicoli elettrici (EV) e alle tecnologie per l’energia pulita, i governi e i produttori di veicoli elettrici si stanno affrettando a proteggere le loro catene di approvvigionamento, mentre la domanda di litio aumenta.

Come osserva Visual Capitalist, mentre gli Stati Uniti sono in ritardo nella corsa globale al litio, solo ora stanno iniziando a rendersi conto della necessità di raggiungere il forte punto d’appoggio della Cina. Questa infografica di Scotch Creek Ventures evidenzia la crescente domanda di litio e la necessità di una catena di approvvigionamento domestica negli Stati Uniti.

La produzione globale di litio è più che raddoppiata negli ultimi quattro anni a 82.000 tonnellate nel 2020, rispetto alle 38.000 tonnellate nel 2016. Ecco alcuni dei fattori che guidano la corsa al litio:

  • Più veicoli elettrici. Le vendite di veicoli elettrici sono aumentate negli ultimi anni. Tra il 2016 e il 2020, le vendite annuali di auto elettriche sono aumentate del 297%, passando da circa 750.000 a quasi 2,9 milioni di auto lo scorso anno.
  • Calo del prezzo delle batterie al litio. Il calo dei prezzi delle batterie agli ioni di litio consente ai veicoli elettrici di competere in modo più aggressivo con le auto alimentate a gas. Dal 2013, i costi delle batterie sono diminuiti dell’80% con una media ponderata per il volume di $ 137/kWh nel 2020.
  • Poi ci sono le Megafabbriche di batterie. Una maggiore capacità di produzione delle batterie significa una maggiore domanda di minerali critici che entrano nelle batterie. A marzo 2021, c’erano 200 megafabbriche di batterie in cantiere fino al 2030 e 122 di queste erano già operative. Secondo Benchmark Mineral Intelligence, se tutte le 200 megafabbriche di batterie funzionassero a pieno regime, la loro domanda annuale di litio sarebbe di 3 milioni di tonnellate. Sono quasi 37 volte le 82.000 tonnellate prodotte nel 2020.

Sebbene la domanda di litio sia in aumento a livello globale, la sua catena di approvvigionamento dalle miniere alle batterie dipende solo da poche nazioni critiche.

Chi sta dominando ora ? Nel 2020, Australia, Cile e Cina hanno costituito collettivamente l’88% della produzione globale di litio. Dopo l’estrazione mineraria, la catena di approvvigionamento del litio prevede la raffinazione, la lavorazione e il confezionamento del litio in batterie, e la maggior parte di ciò avviene in Cina.

Nel 2019, la Cina ha prodotto l’80% dei prodotti chimici raffinati delle batterie del mondo, oltre al 73% delle celle delle batterie agli ioni di litio. Inoltre, delle 200 megafabbriche di batterie in programma fino al 2030, 148 sono in Cina. Di conseguenza, la Cina è molto più avanti di altri paesi nella corsa al litio e alle batterie.

D’altra parte, gli Stati Uniti dipendono fortemente dalle importazioni per la fornitura di litio, con una sola miniera di litio nel paese. Con l’aumento della domanda, questa mancanza di produzione potrebbe minacciare l’indipendenza energetica degli Stati Uniti in futuro. Per affrontare questo problema e le lacune nella fornitura di altri minerali critici, il presidente degli Stati Uniti Biden ha anche firmato un ordine esecutivo con l’obiettivo di costruire catene di approvvigionamento sicure per i minerali strategici.

Ma dov’è il litio negli Stati Uniti? La risposta è semplice: in NEVADA

Il Nevada è conosciuto come lo Stato dell’Argento per la sua ricca storia di estrazione dell’argento. Oggi è l’unica fonte di produzione di litio negli Stati Uniti.

Clayton Valley e Kings Valley, due dei più grandi giacimenti di litio del paese, si trovano in Nevada. L’unica miniera di produzione del paese, la Silver Peak Mine di Albemarle, produce circa 5.000 tonnellate di litio ogni anno nella Clayton Valley. Inoltre, la regione è tra i più ricchi giacimenti di salamoia a bacino chiuso del mondo in base al grado e al tonnellaggio.

Oltre a un ricco giacimento di litio, le compagnie minerarie della Clayton Valley possono anche trarre vantaggio dal Nevada come giurisdizione. Questi includono l’accesso alle infrastrutture, una forza lavoro mineraria qualificata e la vicinanza a una base di produzione di batterie con Tesla Gigafactory. Non è tutto: nel 2020, il Fraser Institute ha assegnato al Nevada il primo posto per l’attrattiva degli investimenti minerari a livello globale.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal