attualita' posted by

#LEBBASI 7. Agenzie di Rating ed il loro potere (ma solo in area euro….)

Oggi si parla di agenzie di rating. I soldi possono essere investiti in titoli di stato, oppure prestati ad aziende private, o altri enti pubblici. perfino il MES raccoglie denaro sul mercato. L’agenzia di rating, nella teoria, dovrebbe valutare la diversa rischiosità potenziale degli investimenti e , per facilità la valutazione, assegna un’indicazione di affidabilità con delle lettere, dal migliore , che è indicato con le lettere A, con il massimo al AAA, per poi passare a AA A, e poi BBB, BB, B etc fino a D, default. Già la C comunque , in teoria sarebbe non da acquistare.

Il problema è che le sono le stesse società private  che emettono i titoli a pagare per avere la valutazione e questo può creare dei conflitti di interesse molto evidenti. Le società di rating danno gratuitamente il voto agli stati, acquisendo un grande potere, molto importante solo nell’area euro: infatti la BCE non compra i titoli di stato e quindi gli stati sono obbligati ad andare sul mercato, per cui il rating diventa importante. Al contrario uno stato “Normale”!, dove la banca centrale compra i titoli se necessario, come il Regno Unito, gli USA o il Giappone, non hanno nessun problema con le agenzie di rating.

Le società di rating in Europa hanno acquisito un potere improprio: come nel caso di berlusconi possono far saltare governi, mentre possono anche fare le famose “Previsioni che si autoavverano”, perchè, se un titolo cala di valore, loro calano il rating, facendolo ulteriormente precipitare.

Una conseguenza ulteriore è che quando avevamo la liretta ed una banca centrale allora non avevamo i problemi di rating che abbiamo, invece, con l’euro….

Ringraziamo Inriverente e buon ascolto


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed