attualita' posted by

#LEBBASI 3. La circolazione del denaro nella stato

Il ciclo del denaro è simile a quello dell’acqua. Ci sono nel sistema economico dei soggetti in surplus, solitamente le famiglie, che cumulano il risparmio, almeno nella situazione normale, e quindi dei soggetti in deficit di risorse finanziarie. Questo avviene in una situazione normale, e perfino quando le famiglie hanno un mutuo hanno, in realtà. un risparmio attivo, perchè hanno l’immobile mutuato, spesso in parte pagato. Le aziende possono essere in deficit perchè il rendimento della loro attività (il famoso “Reddito Operativo”) è superiore al costo del denaro, quindi possono ripagare i prestiti mantenendo un guadagno nelle proprie tasche.

Cosa permette di far passare il denaro da chi è in surplus a chi è in deficit? Tradizionalmente sono gli intermediari finanziari, anche con un effetto moltiplicativo. Perchè il cittadino presta il denaro? Perchè ottiene un tasso di interesse. Tutto questo permette di fornire denaro al sistema produttivo che cresce e crea lavoro.

Il privato presta il denaro anche perchè c’è la paura dell’inflazione: avere inflazione rende più conveniente prestare il denaro al sistema produttivo perchè c’è un interesse che combatte l’inflazione.

Naturalmente a fianco del ciclo del credito c’è il ciclo del pagamento: le famiglie spendono stipendi, privati e pubblici, e pensioni per comprare beni e servizi, e questo flusso genera ricchezza per il privato. Sono flussi necessari, che invece non sono stati tutelati nel lockdown.

Ringraziamo Inriverente per l’appoggio tecnico


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed