attualita' posted by

LE PREVISIONI SUL FUTURO DELLA COVID-19: ONDE SUCCESSIVE:

L’andamento in calo dei contagi ed il fatto che i reparti di terapia intensiva siano meno pressati fa iniziare ad intravvedere una procedura di uscita dalla clausura imposta dal COVID-19.Dobbiamo però inziare a pensare che una strategia di uscita comunque non potrà non avere delle conseguenze sull’andamento del contagio per lo meno sino a quando non verrà trovato un adeguato vaccino.

Se consideriamo la maggior pandemia del XX secolo,l’influenza spagnola, questa si presentò in tre ondate, nelle quali la seconda fece cinque volte più morti della prima:

La spagnola, che avvenne durante le fasi conclusive , ma cruciali, della Grande Guerra, ebbe delle caratteristiche particolari che la rendono unica. Ad esempio le persone con ceppi più menigni  furono tenute in isolamento (in prima linea..) quelle con ceppi più aggressivi li diffusero negli ospedali militari. Inoltre la denutrizione diffusa nelle ultime fasi della guerra negli Imperi Centrali ed in Russia, l’impreparazione e la scarsa attrezzatura degli ospedali civili, in un momento in cui la priorità andava agli uomini in servizio militare (in Italia morirono più giovani civili che militari).

Nonostante queste differenze dobbiamo comunque considerare che sicuramente l’infezione si presentarerà ad ondate una volta che inizieremo ad alleggerire le norme di isolamento, esattamente come è successo alla Spagnola e ad altre epidemie in passato. Onde epidemiche si succederanno come scosse di assestamento di un terremoto, questo sino alla definizione del vaccino che,nei tempi attuali, è poco più breve della durata della Spagnola.

JPMorgan ha riassunto questa evoluzione in un grafico molto chiaro:

L’infezione si presenterà come una serie di curve calanti, ma più frequenti, in cui le inversioni sono legate a diversi fattori:

  • le inversioni verso un aumento al rilassamento delle normative di distanziamento sociale;
  • le inversioni verso il calo per l’imposizione più rapida di misure restrittive, per l’aumento di posti negli ospedali e per il miglioramento e la standardizzazione delle cure.

L’altezza delle onde successive dipenderà dalle cure, che, in questa fase, sono la priorità, e dalla rapidità di risposta, ma comunque non ci sarà vera soluzione sino al vaccino, all’immunità di massa o prevarranno, come perla spagnola, ceppi meno aggresssivi.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed