attualita' posted by

Le “Antibolle”, “Big Shorts”, le società che sono vendute, o dovrebbero esserlo, allo scoperto negli USA

 

In questo momento ci sono diverse società che vengono fortemente  “Shortate”, cioè vendute allo scoperto, molte delle quali IPO che fino a ieri venivano considerate Unicorni, cioè galline dalle uova d’oro con un roseo futuro segnato.

Vediamo il caso di Lyft, società di servizi di trasporto simile a  Uber, che avrebbe dovuto rivoluzionare il mondo della mobilità , ma che per adesso sta solo cumulando perdite su perdite:

La società continua ad accumulare perdite chee nel 2018 sono state di poco inferiori alla metà dei ricavi e che negli ultimi 12 mesi (LTM) rischiano di sfiorare i 3/5 del fatturato stesso. Una situazione di questo genere è perfetta per scatenare una marea di short, di vendite allo scoperto, trasformando il titolo nella nuova Volkswagen, società nel quale il numero di vendite allo scoperto ha superato il flottante sul mercato.

Bloomberg ha messo in evidenza questo fatto, e pubblicando una ricerca di S3 ha mostrato come il numero di vendite allo scoperto di Lyft sia crescente ed ormai conti una percentuale di vendite allo scoperto molto elevata rispetto al flottante.

Le vendite allo scoperto sono il 63% del flottante di Lyft in crescita rapida man mano che il titolo mostra le proprio mancanze. Possono le vendite allo scoperto superare il flottante? Si, per l’abitudine alla cosiddetta pratica della “Rehypotecation”, cioè l’abitudine delle banche di utilizzare per altri fini i titoli ottenuti come collaterali.

Ci sono altri titoli da “Shortare”? Steve Eisman, ben noto esperto del settore, ha indicato come società che secondo lui è da vendere Zillow, la cui attività si vorrebbe espandere da banca dati online a qualcosa di più ampio e , soprattutto, nel mondo reale, la ristrutturazione e vendita delle case, attività profondamente diversa, rischiosa e dalle ricadute imprevedibili. Una società già BBB che non ha un eccezionale P/E e che si getta in un settore nuovo.

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi