Seguici su

Attualità

L’Arabia Saudita aperta ad abbandonare il Dollaro per le transazioni petrolifere

Pubblicato

il

Secondo Bloomberg, l’Arabia Saudita è aperta a discussioni sul commercio in valute diverse dal dollaro USA, secondo il ministro delle Finanze del Regno. “Non ci sono problemi a discutere di come regolare i nostri accordi commerciali, sia che si tratti del dollaro USA, sia che si tratti dell’euro, sia che si tratti del riyal saudita”, ha dichiarato martedì Mohammed Al-Jadaan a Bloomberg TV in un’intervista a Davos. “Non credo che stiamo scartando o escludendo qualsiasi discussione che possa contribuire a migliorare gli scambi commerciali nel mondo”, ha detto Al-Jadaan.

Quindi  Al-Jadaan ha confermato l’obiettivo del Regno di rafforzare le relazioni con i partner commerciali più importanti, in particolare la Cina: “Abbiamo una relazione molto strategica con la Cina e godiamo della stessa relazione strategica con altre nazioni, compresi gli Stati Uniti, e vogliamo svilupparla con l’Europa e altri Paesi che sono disposti e in grado di lavorare con noi”, ha detto Al-Jadaan.

L’Arabia Saudita sta inoltre collaborando con le istituzioni multilaterali per fornire sostegno al Pakistan, alla Turchia e all’Egitto dal punto di vista finanziario, nell’ambito dell’elargizione del regno alle nazioni che ritiene “vulnerabili”, ha dichiarato Al-Jadaan. “Stiamo fornendo anche petrolio e derivati per sostenere il loro fabbisogno energetico”, confermando come la politica del Regno si stia anche imponendo come influenza mondiale.

Quest’intervista viene a confermare come l’Arabia Saudita stia progressivamente mettendo da parte il dollaro come strumento di regolamentazione del mercato del petrolio e su questa strada viene ovviamente seguita dagli altri paesi del Golfo. Una situazione che può mettere in grossa difficoltà il biglietto verde, ma è quasi ovvio, nel momento in cui gli USA non sono più un mercato per il petrolio saudita. Ovviamente il primo paese ad avvantaggiarsi di questa tendenza sarà la Cina che progressivamente potrà utilizzare lo Yuan nel pagamento delle proprie forniture petrolifere, stringendo sempre più gli amichevoli legami fra Pechino e Riad rafforzati dalla recente visita di Xi Jinping nel Regno, estremamente proficua.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito